Consulenza o Preventivo Gratuito

Cosa fa e quando rivolgersi a un avvocato di affari?

del 16/08/2016

Cosa fa e quando rivolgersi a un avvocato di affari?

Di cosa si occupa nel dettaglio un avvocato d'affari e quando è consigliato rivolgersi a questa figura professionale? Scopriamolo con questo approfondimento.

Chi è un avvocato d'affari

Precisiamo innanzitutto che la figura professionale dell'avvocato d'affari non è un profilo esattamente definito, ma che sotto questa etichetta rientrano diverse professionalità talvolta molto diverse tra loro. In linea di massima possiamo però affermare che un avvocato d'affari è un avvocato specializzato in uno o più settori economici e finanziari. La formazione in ambito legale consente all'avvocato d'affari di muoversi sia nel campo della legislazione sia in quello dello specifico settore di specializzazione.

Cosa fa un avvocato d'affari

Come si capisce dalla definizione data nel paragrafo precedente, le competenze di un avvocato d'affari sono tra le più disparate. Fondamentale è ovviamente la sua formazione ed esperienza in ambito legale, che consente di affrontare anche il settore relativo agli affari con un’ottica legata maggiormente all'aspetto legale, senza dimenticare però tutti gli aspetti specifici che competono a chi è specializzato in un aspetto specifico di tipologia diversa.

Non tutti gli avvocati d'affari hanno però le stesse competenze e specializzazioni. Scopriamo quali sono quelle più comuni.

Una delle specializzazioni degli avvocati di affari riguarda il settore M&A, cioè quello relativo alle acquisizioni e alle fusioni aziendali. Questo campo specifico richiede una formazione e un'esperienza molto articolata, in quanto molto spesso l'avvocato deve fornire assistenza e consulenza in questioni molto complesse, che talvolta coinvolgono sistemi legislativi di paesi diversi.

Un'altra specializzazione degli avvocati d'affari riguarda nello specifico il settore finanziario, come ad esempio gli aspetti di project finance o di banking o ancora tutto ciò che compete a capitali e finanza. Anche in questo caso, oltre alla formazione da avvocato, sono fondamentali ulteriori percorsi formativi e la competenza in materia acquisita sul campo.

Un'ulteriore specializzazione degli avvocati d'affari riguarda ciò che compete al rispetto dei diritti d'autore, dei marchi e della concorrenza. La figura professionale dell'avvocato di affari specializzata in questi settori specifici è molto richiesta soprattutto da parte delle aziende di maggiori dimensioni, in quanto permette di affrontare i numerosi aspetti che riguardano ad esempio la tutela di un marchio e la questione della contraffazione.

Quelli specificati in precedenza sono alcuni esempi di competenze degli avvocati d'affari; tuttavia ogni avvocato riconducibile a questo ambito potrebbe essere in grado di fornire consulenza e assistenza in campi specifici diversi. Per questo è sempre consigliato informarsi adeguatamente sull'ambito di maggiore competenza del professionista legale al quale ci si rivolge.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Tutte le novità sul praticantato della legge 27/2012

Dott.ssa Laura Bertani del 15/05/2012

La legge n. 27/2012 rubricata sotto la denominazione "Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sv...

Avvocati stabiliti: il controllo dei requisiti è sempre necessario?

Redazione del 01/04/2016

Affrontiamo in questo articolo una questione relativa agli avvocati stabiliti, cioè a quegli avvocat...

Avvocati: il CNF bacchetta chi si vanta troppo nel farsi pubblicità

Redazione del 06/07/2016

Sì alla pubblicità, purché non sia eccessiva. Potremmo riassumere così la sentenza del Consiglio Naz...