Consulenza o Preventivo Gratuito

Scia unificata: le ultime novità

del 16/06/2016

Scia unificata: le ultime novità

Ecco le ultime anticipazioni in ordine di tempo per la SCIA unificata: scopriamo quali saranno i principali cambiamenti per la segnalazione certificata di inizio attività.

Cos'è la SCIA?

La segnalazione certificata di inizio attività è una procedura prevista per le imprese che ha in parte sostituito la procedura in vigore in precedenza con la DIA, la denuncia di inizio attività. In vigore dalla fine di luglio del 2010, questa procedura permette di semplificare le pratiche burocratiche per l'inizio delle nuove attività, per le modifiche e per la cessazione delle attività stesse; in pratica una volta comunicati i dati relativi alla nuova attività, è la stessa pubblica amministrazione a trasmetterli agli enti competenti. Questa procedura è attuabile per molti tipi diversi di impresa ed interessa in linea di massima le attività commerciali, industriali e produttive in genere. La SCIA può essere utilizzata qualora non riguardi attività o condizioni che richiedono l'approvazione preventiva e la valutazione del rispetto delle norme in vigore, come avviene ad esempio per i vincoli di tipo ambientale.

Le novità SCIA 2016: semplificazione e tempi certi

Manca ormai pochissimo tempo all'approvazione in via definitiva del decreto che intende modificare la segnalazione certificata di inizio attività. La novità principale contenuta nel decreto riguarda l'individuazione di uno standard per i moduli e le informazioni da trasmettere, che dovrebbe semplificare ed accelerare la comunicazione dei dati tra i diversi enti coinvolti. A tal proposito gli enti interessati dalle comunicazioni non potranno più richiedere documentazione aggiuntiva se diversa da quella prefissata per legge. 

La trasmissione dei dati avverrà per questo motivo per via telematica, in modo da rendere più rapida l'analisi e l'esito della pratica. Un'importante novità riguarda anche i tempi di risposta della pubblica amministrazione, che una volta approvate le novità Scia 2016, avrà tempo fino ad un massimo di 30 giorni per comunicare l'esito della pratica, trascorsi i quali la domanda verrà considerata come approvata. Per monitorare l'iter di approvazione, al cittadino verrà comunicata la data di presa in carico della documentazione.

La tempistica di approvazione delle pratiche SCIA potrebbe scontrarsi però con la prevista introduzione del limite massimo di 18 mesi per la pubblica amministrazione per le decisioni riguardanti in generale le attività economiche. Tuttavia è possibile ipotizzare che questa tempistica si limiterà alle procedure diverse da quelle previste per la SCIA. 

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Accordi strategici: il consorzio tra imprese

del 08/07/2010

Il consorzio può trarre origine da un accordo tra i consorziati (c.d. consorzio contrattuale) o att...

Gli accordi di Joint Venture

del 19/07/2010

Il termine "joint venture", mutuato dal diritto anglosassone, viene utilizzato allorquando si tratta...

1,2 miliardi alle PMI

del 13/09/2010

Le PMI italiane, vera trama del tessuto economico nazionale, hanno retto l’impatto con la crisi econ...