Consulenza o Preventivo Gratuito

Mutuo: quali i requisiti per ottenerlo?

del 11/04/2016

Mutuo: quali i requisiti per ottenerlo?

Una domanda che ci viene spesso posta riguardo ai mutui è quali siano i requisiti necessari per accedere a un mutuo, soprattutto per l'acquisto di un'abitazione. Scopriamo quindi quali sono i requisiti richiesti da banche e finanziarie per l'accesso a questo tipo di credito.

Come ottenere un mutuo: i requisiti di residenza

La prima tipologia di requisiti per l'accesso ad un mutuo è quella che abbiamo denominato requisiti di residenza. Al momento della richiesta è infatti necessario presentare la documentazione che attesti la residenza e la permanenza legale sul territorio italiano. Se per i cittadini del nostro paese è di solito sufficiente la carta di identità, per i cittadini comunitari è invece necessario dimostrare l'effettiva permanenza in Italia. Lo stesso discorso vale per i cittadini extracomunitari, per i quali è richiesto anche un permesso di soggiorno in corso di validità.

Per tutte le tipologie di richiedenti è inoltre richiesta la documentazione che attesti l'effettivo luogo di residenza, facilmente dimostrabile grazie ad un certificato emesso dagli uffici anagrafe di tutti i comuni.

I requisiti economici per ottenere un mutuo

La seconda tipologia di requisito per ottenere un mutuo è di natura strettamente finanziaria. Infatti il richiedente deve poter dimostrare di avere un reddito sufficiente a coprire le rate che verranno sottoscritte per la restituzione del mutuo ricevuto. Per i lavoratori dipendenti viene di norma richiesta la presentazione delle ultime buste paga, mentre per i lavoratori autonomi è necessario presentare l'ultima dichiarazione dei redditi, come ad esempio il modello Unico. Anche la pensione è un documento reddituale utile per l'ottenimento di un mutuo, anche se in questo caso determinante diventa l'età del richiedente, rapportata al numero di anni necessari per la restituzione del mutuo richiesto.

Oltre alla presenza di un documento di reddito, per ottenere un mutuo è d'obbligo che il richiedente non sia stato segnalato come cattivo pagatore nella centrale che raccoglie i dati su mutui, prestiti e finanziamenti. In questo caso infatti la banca potrebbe giudicare come poco affidabile il soggetto, negando quindi la concessione del mutuo o richiedendo ulteriori garanzie aggiuntive, come ad esempio un'ipoteca di maggiore valore a garanzia del mutuo o la presenza di un garante, cioè di una seconda persona in grado di farsi carico del pagamento del mutuo in caso di inadempienza del soggetto richiedente.

La presenza di un secondo reddito è, in ogni caso, un fattore molto positivo peer l'approvazione della pratica di un mutuo.

Si tenga infine presente che le condizioni applicate, così come i requisiti, possono differire notevolmente a seconda del soggetto che eroga il mutuo. 

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
La tutela dell'acquirente nella vendita degli immobili da costruire

Avv. Fabio Benatti del 12/09/2011

Il decreto legislativo n. 122 del 20 giugno 2005 è volto a tutelare il promissario acquirente di un...

Il ruolo del mediatore immobiliare

Avv. Raffaello Boni del 02/04/2012

La recente sentenza n. 4830 della Corte di Cassazione del 26 marzo ribadisce con fermezza un princip...

ACE Lombardia: istruzioni per professionisti e privati

Arch. Silvia Volpe del 29/03/2013

Con Decreto Dirigente Unità Organizzativa 23 ottobre 2012 n. 9433 sono state introdotte novità rig...