Consulenza o Preventivo Gratuito

Canone Rai in bolletta: tutto sul decreto attuativo

del 05/04/2016

Canone Rai in bolletta: tutto sul decreto attuativo

Il canone Rai in bolletta non smette di riservare sorprese e novità, con dettagli sull'attuazione che hanno visto continue modifiche nel corso degli ultimi mesi. Nei giorni scorsi è stato approvato il decreto attuativo con alcune novità e chiarimenti rispetto a quanto emerso in precedenza.

Chi non paga il canone Rai

Partiamo da quanto contenuto nel decreto attuativo per quanto riguarda le esenzioni dal pagamento del canone Rai. Per essere esenti bisogna soddisfare almeno uno dei seguenti requisiti:

  • Non possedere un apparecchio tv
  • Possedere un apparecchio tv ma avere più di 75 anni e un reddito inferiore a 8.000 euro annui

In entrambe i casi l'esenzione non viene applicata in automatico, ma deve essere richiesta tramite una comunicazione scritta, effettuata con posta elettronica certificata o raccomandata. Nel caso in cui ci si renda conto di aver pagato il canone Rai nonostante la possibilità di usufruire dell'esenzione, sarà possibile richiedere un rimborso all'Agenzia delle Entrate. La somma verrà comunicata al gestore dell'energia e accreditata nella prima bolletta dell'energia elettrica successiva all'autorizzazione per il rimborso.

I casi particolari: assenza di allacciamenti, isole ed evasione

Partiamo dall'evasione; in caso di mancato pagamento del canone Rai, l'utente non subirà il distacco dell'energia elettrica, ma il sollecito al pagamento proverrà comunque dalla società che si occupa dell'energia, mentre saranno a carico dell'Agenzie delle Entrate eventuali procedimenti di riscossione della cifra evasa. 

Nel caso in cui un utente non sia allacciato alla rete elettrica, verranno emesse fatture per il solo canone Rai, con una frequenza almeno quadrimestrale

Per quanto riguarda i residenti in alcune isole italiane (le venti isole sono: Alicudi, Capraia, Capri, Favignana, Filicudi, Giglio, Lampedusa, Levanzo, Linosa, Lipari, Marettimo, Panarea, Pantelleria, Ponza, Salina, Stromboli, Tremiti, Ustica, Ventotene, Vulcano), non sarà possibile usufruire del pagamento a rate previsto invece per gli abitanti del resto d'Italia. I residenti sulle isole indicate pagheranno quindi il canone TV in un'unica soluzione, tramite bollettini postali e in modo separato rispetto alle eventuali bollette dell'energia elettrica. In questo caso la scadenza per il canone Rai è prevista entro il 31 ottobre

Per tutti gli altri utenti, il pagamento della prima rata per il 2016 è stato fissato per il mese di luglio, con un addebito pari a 60 euro, mentre i restanti 40 euro verranno suddivisi nelle bollette successive. A partire dal 2017 invece il pagamento sarà suddiviso sull'intero anno solare.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Riaddebito di spese tra professionisti

del 16/09/2010

La Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro ha emesso un parere che precisa le modalità di trattam...

No all'Irap per il commercialista in Cda

del 20/09/2010

Il commercialista che ha prodotto reddito derivante dalla sua attività come membro di consigli di am...

Rettifica Iva legittima

del 22/09/2010

Quando l'accertamento bancario intervenuto sul contribuente è sufficientemente motivato, il che sign...