Consulenza o Preventivo Gratuito

F24 ed F24 EP: nuovi codici tributo

del 01/04/2016

F24 ed F24 EP: nuovi codici tributo

L’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo da utilizzare per il versamento delle somme dovute a seguito dei controlli fiscali automatici effettuati sulle dichiarazioni dei redditi ai sensi dell’art. 36-bis del D.P.R. n. 600/1973.

I nuovi codici tributo per l’autoliquidazione di una sola quota dell’importo totale richiesto a seguito dei controlli fiscali automatici sono:

·  “997b” – art. 36-bis d.p.r. 600/73. Recupero da parte dei sostituti di imposta delle somme erogate ai sensi dell’articolo 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66. Imposta 1655 – 165e;

·  “998b” – art. 36-bis d.p.r. 600/73. Recupero da parte dei sostituti di imposta delle somme erogate ai sensi dell’articolo 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66. Interessi;

·  “999b” – art. 36-bis d.p.r. 600/73. Recupero da parte dei sostituti di imposta delle somme erogate ai sensi dell’articolo 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66. Sanzioni;

Nel modello F24 tali codici sono da inserire nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”, riportando anche il codice atto e l’anno di riferimento, nel formato “AAAA”, reperibili all’interno della stessa comunicazione.

Nel modello F24 EP:

·  I codici tributo vanno inseriti in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”;

·  Il campo “sezione” va valorizzato con “Erario” (valore F);

·  Il campo “codice atto” e il campo “riferimento B” vanno valorizzati con il codice atto e l’anno di riferimento, nel formato “AAAA”, reperibili all’interno della stessa comunicazione.

I codici tributo rinominati sono:

·  “962A” denominato “art. 36-bis d.p.r. 600/73. Imposta sostitutiva sui redditi diversi di cui all’art. 67, c. 1, lett. da c-bis) a c-quinquies), del d.p.r. 22 dicembre 1986, n. 917 (TUIR) – opzione affrancamento – art. 3, commi 15 e 16, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 – regime amministrato – imposta”;

·  “963A” denominato “art. 36-bis d.p.r. 600/73. Imposta sostitutiva sui redditi diversi di cui all’art. 67, c. 1, lett. da c-bis) a c-quinquies), del d.p.r. 22 dicembre 1986, n. 917 (TUIR) – opzione affrancamento – art. 3, commi 15 e 16, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 – regime amministrato – interessi”;

·  “964A” denominato “art. 36-bis d.p.r. 600/73. Imposta sostitutiva sui redditi diversi di cui all’art. 67, c. 1, lett. da c-bis) a c-quinquies), del d.p.r. 22 dicembre 1986, n. 917 (tuir) – opzione affrancamento – art. 3, commi 15 e 16, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 – regime amministrato – sanzioni”.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
La beffa degli 80 euro

Fabio Ferrara, commercialista del 02/07/2015

Nel modello di dichiarazione dei redditi riguardante il periodo d’imposta 2014, è stato introdotto...

Deduzioni Iva per omaggi natalizi

del 10/12/2010

All’approssimarsi delle festività natalizie è consuetudine che le imprese, grandi e piccole, porgano...

Le novità del Modello Unico 2011

del 30/12/2010

Cambia sia nella grafica sia nei contenuti il modello Unico per il 2011. Tra le novità la cedolare s...