Consulenza o Preventivo Gratuito

Bollo auto 2016: quando è possibile non pagarlo?

del 02/02/2016

Bollo auto 2016: quando è possibile non pagarlo?

L'inizio del nuovo anno corrisponde di solito anche alla scadenza per il pagamento del bollo auto, la tassa regionale prevista per tutti i veicoli circolanti. Scopriamo in quali casi il pagamento del bollo non è però previsto rispondendo anche ad alcuni dei dubbi più comuni che vengono posti in tal senso.

Il bollo per le auto storiche: quando pagare?

Lo scorso hanno aveva suscitato diverse polemiche tra amministrazione centrale e regioni la decisione di considerare come veicoli d'epoca solo quelli con età superiore ai trent'anni. La Legge di Stabilità ha definitivamente chiuso il caso, ammettendo quindi alla definizione di veicolo storico solo quelli immatricolati almeno trent'anni prima (cioè prima del 1986). Come negli anni precedenti rimane quindi anche per il bollo auto 2016 la possibilità di esenzione per i veicoli storici: cioè che cambia è l'età necessaria per poter definire un veicolo come tale. Diversamente da quanto avveniva in passato quindi per le auto e per tutti i veicoli immatricolati fino a 29 anni fa sarà necessario mettersi in regola con il pagamento del bollo, secondo le tariffe regionali previste. 

L'esenzione non si applica tuttavia nel caso in cui il veicolo sia utilizzato a scopo lavorativo, a prescindere quindi dall'età del mezzo stesso. 

Nel caso in cui la regione di appartenenza abbia deliberato l'esenzione per i veicoli storici di età inferiore ai trent'anni, questa delibera non può essere considerata valida in quanto si contrappone alle normative nazionali; il possessore del veicolo è quindi tenuto al versamento del bollo.

Importo del bollo 2016 e sanzioni previste in caso di mancato pagamento

Il calcolo dell'importo da versare per il bollo auto 2016 viene effettuato, come di consueto, in base alla regione di residenza del proprietario e alla potenza del veicolo. Per conoscere quanto ammonta l'importo del bollo 2016, se non si è ancora provveduto al pagamento, è possibile utilizzare il calcolatore presente sul sito dell'Agenzia delle Entrate. Il funzionamento è molto semplice; è sufficiente selezionare il tipo di veicolo e inserire la targa per ottenere il dato aggiornato, incluse le eventuali sanzioni per il ritardo nel pagamento.

In caso di mancato pagamento del bollo 2016, rimangono valide le sanzioni previste anche negli anni precedenti. Di norma il cittadino che non provvede al pagamento viene sollecitato al pagamento tramite avvisi. In caso di mancato pagamento la procedura prevede anche il fermo amministrativo dell'auto. Per quanto riguarda invece la prescrizione per il mancato pagamento del bollo auto, è confermato anche per il 2016 il periodo di 36 mesi, trascorsi i quali il bollo non è più esigibile (a meno di procedure e notifiche già in corso).

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Riaddebito di spese tra professionisti

del 16/09/2010

La Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro ha emesso un parere che precisa le modalità di trattam...

No all'Irap per il commercialista in Cda

del 20/09/2010

Il commercialista che ha prodotto reddito derivante dalla sua attività come membro di consigli di am...

Rettifica Iva legittima

del 22/09/2010

Quando l'accertamento bancario intervenuto sul contribuente è sufficientemente motivato, il che sign...