Consulenza o Preventivo Gratuito

Come fare per aprire una cooperativa

del 20/10/2015

Come fare per aprire una cooperativa

Quali sono le procedure da seguire per aprire una cooperativa? Esistono dei contributi specifici per avviare questo tipo di attività? Scopriamolo con la guida che segue.

Come aprire una cooperativa: guida passo a passo

Il primo passo per aprire una cooperativa è quello di avere un'idea imprenditoriale o sociale. I settori di azione possibili per una cooperativa sono moltissimi: si può optare ad esempio per una cooperativa agricola, una cooperativa sociale o ancora una cooperativa attiva nel campo dei servizi.

Requisito indispensabile per la fondazione di una cooperativa è che essa sia costituita almeno da tre soci, mentre non esistono di fatto limiti massimi al numero di persone che possono parteciparvi.

Dopo aver individuato il settore di interesse è consigliabile redigere un business plan, cioè un piano che indichi chiaramente quali sono gli scopi imprenditoriali dell'attività, con le fasi del piano, le risorse e gli strumenti necessari per portarli a termine.

Il gruppo di persone deve poi redigere uno statuto e l'atto costitutivo della cooperativa, che rappresentano atti pubblici necessari per la cooperativa stessa.

A questo punto è possibile passare alla seconda fase, cioè quella che accomuna la cooperativa alle altre imprese.

Avviare una cooperativa: l'avvio vero e proprio

Una volta portati a compimento i punti precedenti, la cooperativa è pronta per avviare a tutti gli effetti la propria attività. Il passo successivo è la Comunicazione Unica di avvio attività, che include la registrazione nel registro delle imprese della Camera di Commercio responsabile per il territorio sul quale è ubicata la sede della cooperativa. In questa fase la cooperativa deve necessariamente dotarsi di un codice fiscale e di una partita IVA che consenta di individuarla a tutti gli effetti come attività. 

La cooperativa inoltre deve essere iscritta all'albo nazionale delle cooperative, atto che ne sancisce ufficialmente il riconoscimento.

Il procedimento descritto è valido per tutte le cooperative, incluse le cooperative sociali o le cooperative di servizi, che si differenziano tra loro per il settore di intervento, ma non per la struttura sociale.

Precisiamo inoltre che le cooperative sono attività a tutti gli effetti e come tali sono obbligate al versamento delle imposte e dei tributi, secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

Prima dell'avvio di una cooperativa consigliamo infine di consultare i bandi nazionali e regionali per l'avvio di nuove attività, che talvolta includono anche le cooperative nelle forme di impresa finanziabili.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Il recesso del socio

Rag. Lisa Di Sacco del 18/01/2012

Il diritto di recesso consiste nel diritto del socio di sciogliere il rapporto contrattuale che lo l...

Il Lean Thinking

Rag. Francesca Seniga del 31/01/2012

Nasce il Lean Thinking, un nuovo modo di pensare, che si sostanzia in una riorganizzazione dell’impr...

Appropriazione indebita e infedeltà patrimoniale

Avv. Barbara Sartirana del 13/02/2012

La sentenza della Cassazione Penale n. 4244 depositata in Cancelleria il 1° Febbraio 2012, con rif...