Consulenza o Preventivo Gratuito

Quando posso esercitare il diritto alla quota sul T.F.R. del mio ex coniuge?

del 24/09/2015

Contatta | Studio legale Avv. Andrea Giordano
via Dino Frescobaldi 3 Roma 00137 Roma (RM)

L’art. 12 bis co. 2 L. 898/70 (introdotto dalla legge 74/87) stabilisce che il coniuge divorziato ha diritto ad una quota pari al 40% sul Trattamento di Fine Rapporto dell’ex coniuge. Attenzione però. Non si tratta del 40% del T.F.R. maturato nell’intero periodo lavorativo, ma del 40% del T.F.R. calcolato con riferimento all'arco di tempo in cui il rapporto di lavoro è coinciso con il matrimonio. Pertanto, poiché il matrimonio esiste fino allo scioglimento o alla cessazione degli effetti civili decretati con il divorzio, ai fini del computo della quota sul T.F.R., assume rilievo anche il periodo della separazione.

Per ottenere il riconoscimento di tale diritto tuttavia, il coniuge richiedente deve possedere due requisiti fondamentali:

a) Essere titolare di un assegno di divorzio che riceve con cadenza periodica (dal momento che l’assegno divorzile in unica soluzione fa invece perdere il diritto ad una quota sulla liquidazione dell’ex).
b) Non essere passato a nuove nozze.

Occorre poi distinguere se il diritto alla quota sul T.F.R. sia maturato prima o dopo la sentenza di divorzio. Ebbene nel primo caso, se è pendente la causa, sarà il giudice del divorzio a valutare la sussistenza del presupposti sopra indicati, stabilendo la misura di detta quota. Nel secondo caso, invece, il coniuge avente diritto dovrà proporre un autonoma domanda al Tribunale competente.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Assegnazione della casa in caso di divorzio

del 02/08/2010

Ben prima della promulgazione dell’ultima e più importante riforma del diritto di famiglia (Legge 5...

Promessa del coniuge e assegno divorzile

del 08/11/2010

La promessa unilaterale scritta con cui il coniuge che deve versare l’assegno all’ex si impegna a no...

Mantenimento: la casa coniugale corrisponde al costo locazione

del 31/12/2010

Nel calcolo per la quantificazione dell’assegno di mantenimento all’ex coniuge il valore della casa...