Consulenza o Preventivo Gratuito

Addizionale IRPEF chi paga di più?

del 01/04/2014

L'addizionale regionale Irpef è una parte della tassazione a cui sono sottoposti moltissimi (ma non tutti) i cittadini italiani. Attenzione però: non tutte le regioni partecipano in egual misura all'imposta e tutto ciò crea differenze significative da una zona all’altra della nostra Penisola. Vediamo in dettaglio, allora, chi sono i nostri connazionali più colpiti.

Il supporto certo su cui si basano le osservazioni proposte di seguito sono i dati derivanti dalle dichiarazioni dei redditi 2013 relativi all'anno solare 2012, recentemente diffusi e dai quali sono emersi alcuni dati interessanti.

Innanzitutto il gettito Irpef complessivo è stato pari a più di 11 miliardi, stando a quanto comunicato dal Dipartimento delle Finanze. Di questi, più della metà proviene da sole cinque regioni: la prima della lista è la Lombardia, che fornisce circa un quinto (il 20%) dell'Irpef nazionale, seconda classificata per gettito Irpef è la Regione Lazio con il 12%, seguita a breve distanza dall'Emilia Romagna con il 10%, dalla Campania e dalla Sicilia, entrambe con il 6% del totale.

In soldoni, per quanto riguarda le cifre pagate da ogni cittadino, il Dipartimento ha stimato che la media sia pari a 360 euro. Ma veniamo alle differenze: la cifra media è in realtà molto più bassa di quanto effettivamente pagato dai contribuenti laziali, che sborsano 460 euro (ben cento euro in più rispetto alla media nazionale) e campani, 440 euro. La regione dove invece l'imposta è più leggera è la Basilicata, in media pari a 260 euro.

Interessante, oltre alla dislocazione geografica, è anche la situazione finanziaria dei contribuenti: quasi la metà degli 11 miliardi versati (il 49% per la precisione) è stata versata da persone con reddito compreso tra i 15 ed i 35 mila euro. Stiamo parlando della fascia medio-bassa della popolazione, per intenderci meglio, dei soliti noti

Dalla ricerca emerge inoltre che tre contribuenti su quattro hanno effettivamente dichiarato l'imposta netta Irpef, con un valore medio di 4.880 euro annui. Sono invece circa dieci milioni i contribuenti per i quali l'imposta media è stata pari a zero.

Una curiosità: il numero preciso dei contribuenti Irpef per l'anno 2012 è stato 31.216.838, poco più della metà rispetto al totale degli abitanti italiani.

Ma la ricerca da parte del Dipartimento delle Finanze non prende in considerazione solo l'addizionale regionale ma anche le addizionali comunali. Queste ultime, nel 2012, hanno visto un incremento significativo rispetto all'anno precedente: l'ammontare complessivo è stato pari a circa quattro miliardi di euro, una cifra superiore del 20% rispetto a quanto versato nell'anno precedente.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Riaddebito di spese tra professionisti

del 16/09/2010

La Fondazione Studi dei Consulenti del lavoro ha emesso un parere che precisa le modalità di trattam...

No all'Irap per il commercialista in Cda

del 20/09/2010

Il commercialista che ha prodotto reddito derivante dalla sua attività come membro di consigli di am...

Rettifica Iva legittima

del 22/09/2010

Quando l'accertamento bancario intervenuto sul contribuente è sufficientemente motivato, il che sign...