Consulenza o Preventivo Gratuito

Proroga bonus ristrutturazioni e acquisto mobili

del 28/01/2014

Tra le principali novità fiscali pubblicate con la legge 143 del 13/12/2013 cosidetta Legge di Stabilità 2014, si torna nuovamente a parlare del Bonus Ristrutturazioni, acquisto mobili e risparmio energetico.

Si interviene cioè nuovamente sulle aliquote di detrazione per interventi di efficienza energetica ristrutturazione edilizia e proroga per l’acquisto di mobili.

In particolare la detrazione per le spese di efficientamento energetico viene così stabilita:

a)      65 per cento anche dele spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014

b)      50 per cento delle spese sostenute dal 1 genaio 2015 al 31 dicembre 2015

Nel caso in cui tali spese siano sostenute per interventi comuni su parti comuni condominiali, le aliquote vengono stabilite come segue:

a)   65 per cento  delle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 30 giugno 2015

b)      50 per cento delle spese sostenute dal 1 luglio 2015 al 30 giugno 2016

Per le spese relative agli interventi di ristrutturazione edilizia fino ad unb complessivo ammontare di € 96.000 delle stesse per unità immobiliare, vengono fissate le seguenti aliquote:

a)   50 per cento delle spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2014

b)   40 per cento delle spese sostenute dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015

Per le spese riguardanti interventi di ristrutturazione edilizia relative all’adozione di misure antisismiche fino ad un ammontare complessivo delle stesse non superiore a € 96,000 per unità immobiliare, vengono fissate le seguenti aliquote:

 a)   65 per cento anche delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2014

 b)   50 per cento delle spese sostenute dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015

Per coloro che usufruiranno delle suddette detrazioni relative alla ristrutturazione edilizia di immobili, viene inoltre prorogata per tutto il 2014 la detrazione del 50% per le ulteriori spese documentate e sostenute per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione, su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 €.

In tutti i casi viene confermata la ripartizione delle detrazioni spettanti in 10 quote annuali di uguale importo.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Efficienza energetica: le nuove prescrizioni Ue

del 08/07/2010

A partire dal 2012 la nuova Direttiva sostituirà l’attuale direttiva 2002/91/CE conosciuta da tutti...

Addio Dia, benvenuta Scia

del 13/09/2010

Con l'approvazione della manovra finanziaria è entrata in vigore, lo scorso 2 agosto, la Scia, Segna...

Autorizzazione paesaggistica semplificata

del 17/09/2010

Buone nuove in materia di interventi su immobili sottoposti a vincolo paesaggistico. Con un decreto...