Consulenza o Preventivo Gratuito

StartUp Lazio, 31 milioni di euro per 500 imprese

del 17/12/2013

Mai come in questi tempi di crisi, la parola Impresa richiama alla mente il suo originario significato di “avventura eroica”. Chi si arrischierebbe, infatti, ad avviare un’attività imprenditoriale nella selva italiana di tasse, burocrazia e recessione?   

Un invito concreto a provarci arriva dalla Regione Lazio, che ha recentemente presentato il progetto “StartUp Lazio”, realizzato dalla Luiss EnLabs e appena approvato dalla giunta regionale.

Il progetto, presentato dal Presidente della regione Nicola Zingaretti e dall’assessore alle attività produttive Guido Fabiani, prevede uno stanziamento di 31 milioni di euro – fra la fine del 2013 e i primi mesi del 2014.

Gli obiettivi di StartUp Lazio

Innanzitutto, il progetto è teso a sostenere la nascita e il conseguente sviluppo di nuove imprese contraddistinte da idee innovative.

Inoltre, i destinatari dell’iniziativa sono soprattutto i giovani che potranno così valorizzare le proprie conoscenze e i propri talenti, soprattutto riguardo all’applicazione delle nuove competenze tecnologiche, troppo spesso mortificati dalla situazione di stallo del mercato del lavoro italiano.

Nel dettaglio. 10 milioni di euro saranno dedicati alle startup innovative, imprese costituite da non più di 48 mesi. Il fondo è dedicato alla copertura delle spese di avviamento dell’attività. Importo massimo concesso: 200.000 euro con erogazione in un’unica trance attraverso un finanziamento a 5 anni con agevolazioni sui tassi di interesse.

10 milioni di euro per il fondo “ICT per tutti”. Il bando è dedicato a imprese esistenti che siano però entrate nell’ottica di voler rimodernarsi tecnologicamente (utilizzo di reti aziendali internet, acquisto di software atti a semplificare e migliorare la gestione aziendale, i settori marketing e comunicazione e i rapporti con i fornitori e clientela, etc.).

In questo secondo caso, si possono ottenere finanziamenti fino a un tetto massimo di 100.000 euro e con rateazioni non superiori a 12 mesi.

4 milioni di euro per ciò che riguarda i finanziamenti dedicati agli under 35 col progetto “Creativi digitali”. I finanziamenti saranno assegnati a piccole e medie imprese della regione Lazio che si occupino di sviluppo informatico, digitale, multimediale e di informazione sul web.

Come partecipare

Si ha tempo fino al 30 Giugno 2014 per presentare le domande di accesso ai Fondi messi a disposizione. Possono partecipare cooperative, piccole e medie imprese, imprese artigiane e imprese sociali oltre che – per la prima volta – imprese commerciali e del settore turistico.

Per ciò che riguarda il progetto “Creativi digitali” si è ancora in attesa del bando, che avverrà entro Gennaio 2014.  Si potranno richiedere contributi fino a un massimo di 40.000 euro e si prevede che l’apertura delle domande di accesso avverrà non oltre la fine di Marzo del prossimo anno.

Il progetto regionale StartUp Lazio è un esempio concreto di sostegno agli imprenditori a capo di piccole e medie realtà aziendali. Sperando che non si tratti dei soliti finanziamenti a pioggia, infruttuosi sul lungo periodo, invitiamo i politici nazionali a prendere esempio da questa iniziativa.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Accordi strategici: il consorzio tra imprese

del 08/07/2010

Il consorzio può trarre origine da un accordo tra i consorziati (c.d. consorzio contrattuale) o att...

Gli accordi di Joint Venture

del 19/07/2010

Il termine "joint venture", mutuato dal diritto anglosassone, viene utilizzato allorquando si tratta...

1,2 miliardi alle PMI

del 13/09/2010

Le PMI italiane, vera trama del tessuto economico nazionale, hanno retto l’impatto con la crisi econ...