Consulenza o Preventivo Gratuito

PMI Day 2013 e giovani

del 18/11/2013

Giunto ormai alla sua quarta edizione, ritorna il PMI Day, l’appuntamento promosso da Piccola Industria in collaborazione con le Associazioni di Confindustria.

Ancora una volta, l’iniziativa permetterà alle piccole e medie imprese facenti capo a Confindustria di presentare a giovani studenti italiani, nonché alle loro famiglie e ai loro insegnanti, la storia imprenditoriale del made in Italy, rappresentata da loro, e i progetti in cantiere per portarne alto il nome nel mondo nei prossimi anni.

Soprattutto questa seconda finalità, la presentazione del cosa “bolle in pentola” nella progettazione aziendale del nostro paese, vuole essere una prova concreta per mostrare ai giovani come l’impresa sappia immaginare e perseguire lo sviluppo economica della propria comunità e dell’intero paese.

Il PMI Day anche quest’anno è ospitato all’interno della Settimana della Cultura d’Impresa che viene promossa dalla Commissione Europea e organizzata annualmente da Confindustria.

L’evento

Un po’ di numeri: 600 aziende coinvolte, 27.000 partecipanti e 80 Associazioni facenti parte di Confindustria a coordinare l’organizzazione generale dell’iniziativa. Di anno in anno, come evidente, la partecipazione dei giovani e delle aziende cresce a vista d’occhio a conferma del successo della manifestazione.

Grande rilievo avrà anche per quest’anno la presenza delle Associazioni provinciali della Regione Marche, in particolare quella dei Comitati provinciali di Piccola Industria.

Ma il PMI Day non è solo una vetrina per autocelebrare l’imprenditorialità. L’iniziativa vuole essere un importante momento di scambio e incontro fra PMI e giovani. Lo scopo, infatti, non è solo mettere le nuove leve in contatto con la filiera produttiva ma dare spazio alle nuove idee nate proprio in questo appuntamento.

PerchéPMI Day è un momento di pura condivisione di valori, idee e abilità. In particolare, grazie alle visite guidate organizzate ogni anno all’interno delle imprese che aderiscono all’iniziativa in tutte le regioni d’Italia, gli studenti e le loro famiglie sono guidati dagli imprenditori alla scoperta delle fasi di produzione e sviluppo delle aziende del loro territorio. E anche delle loro mille difficoltà: guardare come vengono risolte le problematiche in ambito industriale è un chiaro esempio di problem solving della vita reale, una bagno di realtà all’esterno delle mura scolastiche nelle quali gli studenti trascorrono le loro giornate.

Non ultimo, il PMI Day aiuta a definire nelle nuove generazioni il ruolo sociale che ogni impresa ha, non solo a livello locale ma nazionale. Occupazione, reddito, produzione, sviluppo, ricerca…sono tante le nuove parole su cui batte il cuore dell’iniziativa, le stesse che fanno della impresa italiana una risorsa viva e centrale per il nostro paese.

Ultimi importanti destinatari del PMI Day sono gli Enti locali. Solo grazie al continuo e proficuo contatto fra aziende e amministrazione pubblica, infatti, l’Italia sarà capace di sviluppare nuove visioni imprenditoriali e trovare la via d’uscita da questa tremenda crisi economica.


vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Accordi strategici: il consorzio tra imprese

del 08/07/2010

Il consorzio può trarre origine da un accordo tra i consorziati (c.d. consorzio contrattuale) o att...

Gli accordi di Joint Venture

del 19/07/2010

Il termine "joint venture", mutuato dal diritto anglosassone, viene utilizzato allorquando si tratta...

1,2 miliardi alle PMI

del 13/09/2010

Le PMI italiane, vera trama del tessuto economico nazionale, hanno retto l’impatto con la crisi econ...