Consulenza o Preventivo Gratuito

Il punto sulla proroga dei contratti a termine

del 04/09/2013

Il punto sulla proroga dei contratti a termine

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Legge n. 99/2013, conversione del Decreto Legge n. 76/2013 (c.d. Decreto lavoro), diventano operative le modifiche apportate al Decreto legislativo n. 368/2001 (normativa sui rapporti a tempo determinato).

Il requisito di cui al comma 1 del D.L. n. 368/2001 (esigenze tecnico, produttive, organizzative e sostitutive) non è richiesto: nel caso di primo contratto a termine privo di causale concluso tra un datore di lavoro e un lavoratore per una durata massima di 12 mesi compresa un'eventuale proroga; in ogni altro caso individuato dai contratti collettivi o aziendali applicati.

L'intervallo temporale tra la scadenza di un contratto a termine e un nuovo rapporto di lavoro a tempo determinato viene così rideterminato: 10 giorni se il lavoratore viene riassunto dopo un contratto a tempo determinato di durata fino a 6 mesi; 20 giorni se il lavoratore viene riassunto dopo un contratto a tempo determinato di durata superiore a 6 mesi. 

Non rispettando detti intervalli temporali il nuovo rapporto di lavoro viene considerato a tempo indeterminato dalla data della sua instaurazione. L'intervallo temporale non è richiesto nel caso di successione di contratti a tempo determinato nelle start-up innovative (art.28 della L. n. 221/2012) sempre nel limite massimo dei 36 mesi.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Somministrazione e rilancio dell’occupazione

del 08/07/2010

Con la Legge 23 dicembre 2009, n. 191 (Finanziaria 2010) il legislatore apportando importanti mod...

Il dirigente a progetto

del 13/07/2010

Sono sempre più numerose le aziende italiane che scelgono di avere un dirigente per il tempo necessa...

In Italia migliaia di lavoratori sono in nero

del 09/09/2010

Secondo l’Ufficio Studi della Confartigianato sono poco meno di 650.000 i lavoratori irregolari in...