Consulenza o Preventivo Gratuito

Inps e criteri di assegnazione incentivi alle assunzioni

del 30/07/2013

E' stato approvato dal Consiglio dei Ministri (e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 150 del 28 giugno 2013) il nuovo pacchetto lavoro, con Decreto Legge n. 76 del 28 giugno 2012 titolato “Primi interventi urgenti per la promozione dell’occupazione, in particolare giovanile, della coesione sociale, nonché in materia di imposta sul valore aggiunto (IVA) e altre misure finanziarie urgenti”.

Il nuovo intervento legislativo ha lo scopo di promuovere l'occupazione e la coesione sociale. Il Governo è intervenuto attraverso lo stanziamento di risorse finanziare destinate all'assunzione di giovani e rivedendo alcune tipologie contrattuali (contratti a termine, contratti di somministrazione, contratti a progetto, lavoro intermittente e apprendistato) già oggetto di revisione da parte della Riforma Fornero L. 92/2012.

In questa sede verrà analizzata la parte del provvedimento relativo agli incentivi per assunzioni a tempo indeterminato di giovani disoccupati.

Per quanto riguarda i requisiti soggettivi, il lavoratore assunto deve possedere all'atto dell'assunzione: un’età compresa fra i 18 e 29 anni, essere disoccupato da almeno 6 mesi; essere sprovvisto di diploma di scuola media superiore o professionale; vivere solo e con una o più persone a carico.

Per quanto riguarda i requisiti oggettivi, le assunzioni devono essere finalizzate a instaurare un rapporto di lavoro di tipo subordinato a tempo indeterminato e a incrementare il livello occupazionale dell'azienda beneficiaria.

Al datore di lavoro che assuma con contratto a tempo indeterminato giovani lavoratori, viene riconosciuto, per massimo i 18 mesi successivi all'assunzione, un incentivo pari a 1/3 della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini INPS, con tetto massimo mensile di 650,00.= euro.

In caso di trasformazione contratto a tempo indeterminato, l'incentivo viene riconosciuto al datore di lavoro per al massimo 12 mesi dalla trasformazione ed è pari a 1/3 della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini INPS, con tetto massimo mensile di 650,00.= euro; ulteriori condizioni sono l’esclusione dei lavoratori per i quali il datore ha già usufruito dell'incentivo per un periodo massimo di 18 mesi e l’assunzione di un nuovo lavoratore a seguito della trasformazione del contratto a tempo indeterminato.

L'incentivo decorre dal giorno successivo alla data di entrata in vigore del Decreto in oggetto, ovvero dalla data di approvazione degli atti di programmazione da parte di ciascuna Regione e comunque non oltre il 30 giugno 2015. 

L’incentivo verrà riconosciuto dall’Inps in base all’ordine cronologico riferito alla data di assunzione più risalente in relazione alle domande pervenute e, nel caso di insufficienza delle risorse indicate, valutata anche su base pluriennale con riferimento alla durata dell’incentivo, l’Inps non prenderà  in considerazione ulteriori domande con riferimento alla Regione per la quale è stata verificata tale insufficienza di risorse, fornendo immediata comunicazione.

Le risorse destinate a finanziare gli incentivi alle nuove assunzioni sono così determinate: per le Regioni del Mezzogiorno attraverso assegnazione diretta da parte dello Stato di 100.000 euro per l’anno 2013 e 2016 e di 150.000 euro per anno 2014 e 2015; per le restanti Regioni, su richiesta delle stesse, entro il 30 novembre 2013 al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, di 48.000 euro per l’anno 2013, di 98.000 euro per l’anno 2014 e 2015 e 50.000 euro per l’anno 2016.

L’Inps assegnerà l'incentivo in base all'ordine cronologico riferito all'assunzione e nel termine di 60 giorni dall'entrata in vigore del Decreto in oggetto, indicherà con una circolare le modalità operative per la fruizione dell’incentivo; nello stesso termine l’Istituto dovrà adeguare allo scopo le proprie procedure informatizzate.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Somministrazione e rilancio dell’occupazione

del 08/07/2010

Con la Legge 23 dicembre 2009, n. 191 (Finanziaria 2010) il legislatore apportando importanti mod...

Il dirigente a progetto

del 13/07/2010

Sono sempre più numerose le aziende italiane che scelgono di avere un dirigente per il tempo necessa...

In Italia migliaia di lavoratori sono in nero

del 09/09/2010

Secondo l’Ufficio Studi della Confartigianato sono poco meno di 650.000 i lavoratori irregolari in...