Consulenza o Preventivo Gratuito

Linee guida della CCIAA sulla costituzione di impresa

del 25/07/2013

Il presente lavoro vuole essere un aiuto per capire quali le forme che si possono adottare per esercitare una impresa e dar vita una iniziativa economica (impresa) con particolare riferimento  al funzionamento delle varie forme di Impresa, dalla ditta individuale alla Società per Azioni.

L'impresa

  • è un'attività economica: l'imprenditore deve operare sul mercato
  • è un'attività svolta in maniera professionale: cioè in modo abituale o periodico, non occasionale
  • è un'organizzazione: l'imprenditore deve gestire e coordinare le risorse umane, tecniche e finanziarie di cui dispone

Le diverse tipologie

L'esercizio dell'attività d'impresa può essere effettuato con i seguenti tipi di forma giuridica:

  • Impresa individuale/familiare: fa capo ad una sola persona
  • Società: due o più  persone si accordano per gestire insieme un'attività economica allo scopo di dividerne gli utili

Le società si distinguono poi in:

  • società di persone: 
    • società semplice
    • società in nome collettivo
    • società in accomandita semplice
  • società di capitali:
    • società a responsabilità limitata
    • società a responsabilità limitata con unico socio
    • società per azioni
    • società in accomandita per azioni

Le società di persone e le società di capitali si dicono anche lucrative in quanto hanno il fine di produrre lucro.

Ad esse si contrappongono le società cooperative che esercitano l'attività d'impresa perseguendo uno scopo mutualistico (cioè diverso dallo scopo di lucro).  

Come scegliere la forma giuridica

Non esiste una forma d'impresa a priori più conveniente di un'altra: la valutazione di "convenienza" deve essere fatta di volta in volta dall'imprenditore sulla base di alcuni elementi che si possono così riassumere:

  • autonomia decisionale o gestionale
    • l'autonomia gestionale si comprime man mano che si passa dall'imprenditore individuale, dove lo stesso imprenditore decide in maniera totalmente autonoma, alle società per azioni.
    • Nelle società di persone l'autonomia gesionale, salvo il caso in cui vi sia un unico socio amministratore, è direttamente correlata al sistema di amministrazione adottato: un sistema congiuntivo garantisce un miglior controllo sulla gestione ma penalizza l'autonomia mentre un sistema disgiuntivo, garantisce meno il controllo sulla gestione ma permette di accrescere molto l'autonomia. Da ricordare, poi, che nelle società di persone ogni modifica agli elementi del contratto sociale (compresa l'entrata o l'uscita di un socio) deve ottenere il consenso di tutti i soci
    • Nelle società di capitali l'amministrazione è slegata dal concetto di socio e viene affidata ad uno o più amministratori. Nel primo caso si parla di amministratore unico, nel secondo di consiglio di amministrazione. Il controllo sull'amministrazione avviene di norma sia da parte degli stessi soci sia, se presente, dal collegio sindacale
  • effetti fiscali
    • per le imprese individuali e le società di persone la tassazione del reddito avviene in capo ai soci, quali persone fisiche, e quindi soggetti all'Irpef (imposizione progressiva a scaglioni con un'imposizione massima prevista del 43%)
    • per le società di capitali la tassazione del reddito avviene sul reddito riferito alla società stessa, quale persona giuridica, e quindi soggetta all'Ires (dal 2008 un'imposizione proporzionale fissa al 27,5%)
  • capacità di finanziamento
    • le società di capitali sono in genere da preferire quando si voglia accedere a ingenti finanziamenti da più sottoscrittori in quanto le quote  (o azioni) societarie sono facilmente trasferibili e soprattutto c'è la possibilità di ricorrere ad una base sociale più ampia
  • costi di gestione
    • capitale minimo iniziale:
      • nessuno per le imprese individuali e le società di persone
      • 10.000 euro per la costituzione di una Srl
      • 120.000 euro per le Spa
    • atto costitutivo:
      • nessuna formalità per le imprese individuali
      • atto notarile per tutte le società commerciali
    • contabilità:
      • le società di capitali, normalmente, non possono accedere alle forme di tenuta della contabilità più semplici (contabilità semplificata)
    • adempimenti annuali:
      • le società di capitali, diversamente dalle altre forme giuridiche, sono obbligate a depositare annualmente il bilancio d'esercizio. Le società per azioni sono obbligate inoltre a nominare un collegio sindacale
  • responsabilità patrimoniale
    • nelle imprese individuali l'imprenditore risponde personalmente e illimitatamente con il proprio patrimonio. Ciò significa che qualora i beni dell'impresa non siano sufficienti a soddisfare i creditori questi ultimi possono aggredire il patrimonio personale dell'imprenditore
    • nelle società di persona la responsabilità illimitata si ha per i soci amministratori
    • nelle società di capitali la responsabilità patrimoniale è limitata all'ammontare del conferimento visto che il patrimonio della società è un qualcosa di distinto dal patrimonio dei soci
vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Accordi strategici: il consorzio tra imprese

del 08/07/2010

Il consorzio può trarre origine da un accordo tra i consorziati (c.d. consorzio contrattuale) o att...

Gli accordi di Joint Venture

del 19/07/2010

Il termine "joint venture", mutuato dal diritto anglosassone, viene utilizzato allorquando si tratta...

1,2 miliardi alle PMI

del 13/09/2010

Le PMI italiane, vera trama del tessuto economico nazionale, hanno retto l’impatto con la crisi econ...