Consulenza o Preventivo Gratuito

Fatto notorio per danno da inadempimento contrattuale

del 23/09/2010

Fatto notorio per danno da inadempimento contrattuale

Con la sentenza n. 18748 del 19/8/2010 la Corte di cassazione si è occupata della richiesta di risoluzione, e relativo risarcimento, del contratto di appalto stipulato per la realizzazione di due palazzine, sospeso per mancato versamento degli acconti previsti. I giudici di legittimità hanno confermato i motivi dedotti dalla Corte d'appello basata sul fatto notorio ritenendo che, nel contesto di specie, il cui oggetto riguarda il danno per mancata costruzione di due palazzine, per l'ubicazione delle stesse non necessitava avere "particolari cognizioni tecniche o approfondite conoscenze del locale mercato delle locazioni immobiliari". Pertanto risulta esatta l'affermazione secondo cui secondo cui gli alloggi compresi nelle palazzine, ove consegnati per tempo, sarebbero stati agevolmente e prontamente locati, solo che i proprietari fossero stati a tanto disposti. E' quindi esatto individuare il danno da lucro cessante, determinato con riferimento ai virtuali corrispettivi ad "equo canone" ricavabili dalle locazioni degli immobili.


a cura della Redazione

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Procedimento sommario di cognizione applicabile anche alle liti sulla locazione

del 02/11/2010

Il Tribunale di Napoli, sez. II civile, con ordinanza del 25 maggio 2010 ha sancito che “il procedim...

Mantenimento: la casa coniugale corrisponde al costo locazione

del 31/12/2010

Nel calcolo per la quantificazione dell’assegno di mantenimento all’ex coniuge il valore della casa...

Cedolare secca sugli affitti

Rag. Romana Romoli del 31/05/2011

E’ stata introdotta, nel 2011, la cedolare secca sugli affitti: si tratta di un’imposta che sostitui...