Consulenza o Preventivo Gratuito

Contratti di appalto e solidarietà tra le parti

del 24/04/2013

Contatta | Studio Sac di Bosso Carola & C. - Studio Bava
Via Adriano Olivetti 73 Strambino 10019 Strambino (TO)
Contratti di appalto e solidarietà tra le parti

Con il Decreto Crescita si è introdotto il principio in base al quale l'appaltatore risponde in solido con il subappaltatore per il versamento all'erario delle ritenute sui redditi da lavoro dipendente e dell'IVA sulle prestazioni effettuate nell'ambito del rapporto di sub-appalto di opere, forniture e servizi. L'appaltatore, prima di versare il corrispettivo al subappaltatore, dovrà verificare che siano correttamente effettuati gli adempimenti nei confronti dell'Erario, pena la responsabilità solidale.

La mancata esibizione della documentazione comprovante il corretto adempimento da parte del subappaltatore comporterà la sospensione del pagamento.

Anche il committente del lavoro non è esente da responsabilità, infatti provvederà al pagamento del corrispettivo dovuto all'appaltatore, solo previa esibizione della documentazione comprovante i versamenti delle ritenute e dell'iva già scaduti, dell'appaltatore e degli eventuali sub-appaltatori.

Per il committente non scatta però la responsabilità solidale bensì una sanzione amministrativa pecuniaria da € 5 mila a € 200 mila.

Con circolare del 1 marzo scorso l’Agenzia delle Entrate ha precisato che, stante la natura di norma finalizzata a contrastare l’evasione fiscale, trova applicazione nei contratti di appalto intesi nella loro generalità, e pertanto non si riferisce solo a quelli stipulati nell’ambito del settore edilizio.

Si allarga quindi la platea degli interessati sia nell’ipotesi in cui vi sia un contratto di subappalto, sia nella ipotesi in cui l’appaltatore provveda direttamente alla realizzazione dell’opera affidatagli dal committente.

Si precisa che per contratto d'appalto si intende quello regolato dall’art. 1655 c.c.: “ l'appalto è il contratto col quale una parte assume, con organizzazione dei mezzi necessari e con gestione a proprio rischio, il compimento di un'opera o di un servizio verso un corrispettivo in denaro.”

Devono ritenersi esclusi, di conseguenza i contratti di fornitura di beni, il contratto d’opera, il contratto di trasporto, il contratto di subfornitura, nonché le prestazioni rese nell’ambito del rapporto consortile.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Accordi strategici: il consorzio tra imprese

del 08/07/2010

Il consorzio può trarre origine da un accordo tra i consorziati (c.d. consorzio contrattuale) o att...

Gli accordi di Joint Venture

del 19/07/2010

Il termine "joint venture", mutuato dal diritto anglosassone, viene utilizzato allorquando si tratta...

1,2 miliardi alle PMI

del 13/09/2010

Le PMI italiane, vera trama del tessuto economico nazionale, hanno retto l’impatto con la crisi econ...