Consulenza o Preventivo Gratuito

L'attività usuraia è esente da Iva

del 22/09/2010

L'attività usuraia è esente da Iva

Sulla questione dell’applicazione dell'imposta sul valore aggiunto all'attività illecita secondo la Corte di Giustizia Ue vale il principio di neutralità. Nel dettaglio tale principio non consente di differenziare il regime Iva a seconda che si tratti di attività lecita o illecita, ma vale quanto stabilito per i prestiti concessi dietro pagamento di interessi contenuti. Essendo quest'ultimi esenti da Iva, anche l'attività usuraia sconta le tasse, ma non paga l'Iva dato che la concessioni lecita di prestiti è esente dall'imposta. In buona sostanza l'erogazione di prestiti a usura è un'attività economica agli effetti dell'Iva, ma fruisce dello stesso trattamento di esenzione dell'imposta previsto per i prestiti leciti.

a cura della Redazione

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Il credito ante-fallimento non è un costo in bilancio

del 03/11/2010

Non sono deducibili e quindi non possono essere iscritti in bilancio come costi i crediti non riscos...

Norma sulle compensazioni dal 1° gennaio

del 09/11/2010

Le nuove norme sulle compensazioni stabilite dall’art. 31 DL 78/2010, che entreranno in vigore il 1°...

Il recesso del socio

Rag. Lisa Di Sacco del 18/01/2012

Il diritto di recesso consiste nel diritto del socio di sciogliere il rapporto contrattuale che lo l...