Consulenza o Preventivo Gratuito

Denunce infortuni e malattie: online da luglio 2013

del 18/02/2013

Denunce infortuni e malattie: online da luglio 2013

Il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 22 luglio 2011 prevede che, a decorrere dal 1° luglio 2013, ogni istanza o dichiarazione intercorrente tra le imprese e le Pubbliche Amministrazioni avvenga in via telematica.

Ciò vale dunque anche per le denunce di infortunio e di malattie professionali, nonché per le denunce di silicosi e asbestosi. Da tale data, pertanto, tutte le categorie di datori di lavoro, siano essi pubblici o privati, compresi i datori di lavoro agricoli ed i privati cittadini in veste di datori di lavoro di colf e badanti, dovranno avvalersi unicamente del canale telematico.

L’Istituto, con riferimento a tali denunce, richiederà specifiche informazioni di dettaglio al fine di migliorare la gestione del rapporto assicurativo, di una più rapida definizione dell’istruttoria della pratica nonché ai fini statistici e di prevenzione. In tale denuncia sarà richiesto, tra gli altri dati, l’indirizzo di posta elettronica certificata ed il codice IBAN per l’accredito di somme spettanti a titolo di rimborso.

Inoltre sarà possibile, in via sempre telematica, inserire ed inviare i dati relativi ai certificati medici successivi al primo. Questi dati saranno automaticamente conferiti al costituendo “registro infortuni telematico” che sostituirà il tradizionale registro cartaceo.

Come ogni novità, essa necessiterà di un periodo di rodaggio e, nella previsione che possa comunque comportare qualche problema per gli utenti, con particolare riguardo agli utenti privati - non abituati alla gestione di rapporti telematici con gli Istituti - è stato istituito da parte dell’Inail un servizio di assistenza a doppio canale: un contact center telefonico (803164 è il numero gratuito; 06164164 il numero a pagamento) ed il servizio telematico “Inail risponde”.

La volontà dichiarata dall’Istituto è quella di rispondere agli utenti con tempestività ed offrire risposte corrette e complete.

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
STUDI COMPETENTI IN MATERIA
SULLO STESSO ARGOMENTO
"Conoscere il rischio": il canale web Inail per la sicurezza sul lavoro

del 29/12/2010

Una fonte virtuale per conoscere i pericoli che si possono correre negli ambienti industriali e di l...

Lavoro e stranieri: le ultime novità

Avv. Luca Failla del 02/01/2012

Con diversi provvedimenti sia di matrice nazionale sia di matrice comunitaria il lavoro degli strani...

Caso Eternit: una sentenza storica

Avv. Barbara Bruno del 21/02/2012

Disastro doloso e omissione dolosa di misure antinfortunistiche: queste le accuse che hanno portato...