Consulenza o Preventivo Gratuito

Il Tribunale di Salerno e il crac Lehman Brothers

del 16/01/2013

Contatta | Studio Legale Avvocato Fabio Benatti
Via Giardini 45 Modena 41124 Modena (MO)
Il Tribunale di Salerno e il crac Lehman Brothers

La sentenza del Tribunale di Salerno del 20.10.2012 n. 2200 ha affermato la prevedibilità del default, avvenuto il 15.09.2008, avendo la stessa Lehman Brothers Holding già nell’agosto 2007, a causa del peggioramento dell’esposizione debitoria, deciso di chiudere la sua banca dedicata ai prestiti subprime (BNC Mortgage), eliminando 1200 posti di lavoro in 23 sedi e registrando una perdita di 25 milioni di dollari e una riduzione dell’avviamento commerciale di 27 milioni di dollari. Nell’arco del 2008, poi, la Lehman aveva accumulato perdite sui titoli garantiti da mutui per 2,8 miliardi di dollari e già alla fine di agosto 2008 le azioni avevano perso il 73% del loro valore.

Essendo il comportamento tenuto dall’istituto di credito palesemente contrario ai  doveri di buona fede, di correttezza e di riguardo all’interesse del risparmiatore e ravvisando dunque una responsabilità per violazione degli obblighi informativi previsti dalla legge, il Tribunale di Salerno ha dichiarato la risoluzione per grave inadempimento in ordine al contratto di negoziazione che aveva portato all’acquisto da parte dell’investitore di titoli obbligazionari emessi dalla Lehman Brothers per il valore nominale di Euro 50.000,00, condannando la banca al pagamento di tutti gli importi versati in conseguenza della stessa operazione.

vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Partita regolare ma tifosi condannati

del 15/09/2010

Se un tifoso viene imputato per turbamento dell'ordine pubblico a seguito di disordini e danneggiame...

Penale preclusa senza riapertura delle indagini

del 22/09/2010

Una volta archiviato il procedimento, il Pubblico Ministero perde il potere di adottare ulteriori op...

La banca è responsabile se non informa sui rischi dell'investimento

Avv. Silvia Savigni del 10/05/2012

Una recente sentenza della Corte di Cassazione (sentenza n. 6142 del 19/04/2012) conferma la respons...