Consulenza o Preventivo Gratuito

Life coaching e rapporto tra coach e cliente

del 30/11/2012

Contatta | Francesca Seniga Commercialista revisore
Via Romanino 1 Brescia 25122 Brescia (BS)
Life coaching e rapporto tra coach e cliente

Il coaching professionale è un rapporto di partnership che si stabilisce tra coach e cliente con lo scopo di aiutare quest’ultimo ad ottenere risultati ottimali sia in ambito lavorativo che personale.

Grazie all’attività svolta dal coach, i clienti sono in grado di apprendere ed elaborare le tecniche e le strategie di azione che permetteranno loro di migliorare sia performance che la qualità della propria vita lavorativa.

In particolare il coaching aziendale e manageriale consiste nell’aiutare in vari modi le persone ad agire più efficacemente, alcuni esempi sono il “Project Coaching”, il “Coaching situazionale” e il “Coaching di transizione”.

PROJECT COACHING: consiste nella gestione della strategia di una squadra allo scopo di conseguire il miglior risultato possibile.

COACHING SITUAZIONALE: si focalizza sul miglioramento di una performance dell’ambito di un contesto specifico.

COACHING DI TRANSIZIONE: consiste, fra le altre cose, nell’aiutare le persone a cambiare lavoro, o ad assumere e gestire una diversa funzione.
Molte aziende e molte organizzazioni stanno ricorrendo a questi tipi di coaching per sostituire od integrare la formazione. Essendo il Coaching più focalizzato, contestualizzato e rivolto a target specifici, è più efficace dei tradizionali metodi di formazione e consulenza per ottenere dei risultati reali ed incisivi.

La questione fondamentale che tutti i tipi di coaching aziendale e manageriale devono affrontare è la seguente:
“Come si può rendere più efficace un’organizzazione attraverso lo sviluppo personale dei singoli manager e leader, sia nella loro attività individuale che nel lavoro di squadra?”
Per rispondere praticamente a questa domanda il coaching aziendale e manageriale comportano lo svolgimento di una gamma di attività tra cui:

>Lo sviluppo personale in un contesto non terapeutico che sia in linea con gli obiettivi  aziendali;

>La consulenza aziendale su una base “one-to-one”;

>La trasformazione aziendale attraverso l’allineamento del livello individuale e organizzativo agli obiettivi futuri.

Per ottenere i risultati desiderati nei principali settori imprenditoriali ed aziendali il coaching manageriale ed aziendale affrontano comunemente questioni che consistono nel:
Generare nuove possibilità
Fare delle scelte
Organizzare le aspettative relative a se stessi e agli altri
Comunicare efficacemente
Gestire il tempo
Apprendere dagli errori del passato
Risolvere i problemi
Migliorare i rapporti di lavoro
Gestire gli alti e bassi
Trovare un equilibrio tra vita privata e professionale

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
La PNL nel mondo del lavoro

Rag. Francesca Seniga del 07/03/2012

Tutti i maggiori enti nazionali e internazionali pongono l’accento sulla necessità di formarsi e fo...

La legge sulle liberalizzazioni: le principali novità

Dott. Claudio Griziotti del 11/04/2012

Sulla Gazzetta Ufficiale del 24 marzo scorso è stata pubblicata la legge n. 27 relativa alla convers...

Commercialisti: la formazione è obbligatoria

Dott. Commercialista Filippo Boni del 22/03/2013

Con regolamento del 26.11.2003 il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ha stabilito le reg...