Consulenza o Preventivo Gratuito

L’Italia corre per l’auto elettrica

del 16/09/2010

L’Italia corre per l’auto elettrica

‘Fare sistema’ e vincere la sfida della mobilità sostenibile: per la prima volta le eccellenze del Made in Italy nell'innovazione e nella ricerca si uniscono in un progetto volto a conquistare la leadership in un settore di mercato in rapida crescita, che nel 2015 dovrebbe rappresentare il 10% del mercato mondiale dell'auto. Si tratta di una nuova piattaforma tecnologica, o meglio due, una per la mobilità elettrica e l'altra per l'innovazione, del Ministero dell'Università e della Ricerca, promosse dall’associazione di Confindustria Assoknowledge e dall’Ata, l'Associazione Tecnica dell'Automobile.

Fiat, Ferrari, Brembo, Piaggio, Pininfarina, Dallara, Elettrolux, Indesit, Eni ed Enel sono alcune delle quasi 70 imprese (automobilistiche, di componentistica ma non solo) e 17 tra Università e centri di ricerca (tra cui Roma, Padova, Palermo, Napoli, Politecnico di Milano e di Torino) che hanno già aderito al progetto. Obiettivo primario della piattaforma è avere accesso ai finanziamenti europei destinati ai progetti per la mobilità sostenibile, coordinando i progetti dei singoli attori coinvolti, e ce ne sono diversi già in stato avanzato.

a cura della Redazione

vota  
Con l'inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati
SULLO STESSO ARGOMENTO
Accordi strategici: il consorzio tra imprese

del 08/07/2010

Il consorzio può trarre origine da un accordo tra i consorziati (c.d. consorzio contrattuale) o att...

Gli accordi di Joint Venture

del 19/07/2010

Il termine "joint venture", mutuato dal diritto anglosassone, viene utilizzato allorquando si tratta...

1,2 miliardi alle PMI

del 13/09/2010

Le PMI italiane, vera trama del tessuto economico nazionale, hanno retto l’impatto con la crisi econ...