Consulenza o Preventivo Gratuito

Certificato AEO e procedure doganali semplificate

del 25/09/2012

Certificato AEO e procedure doganali semplificate
Le imprese che operano sui mercati internazionali devono confrontarsi quotidianamente con i complessi adempimenti previsti dalla normativa nazionale e comunitaria in materia doganale. Negli ultimi anni, anche in risposta al moltiplicarsi dei fenomeni terroristici, si è rafforzato l’interesse della Comunità Europea in favore di una maggiore garanzia di sicurezza nella circolazione e negli scambi internazionali delle merci, promuovendo ed incentivando quegli operatori che perseguono e ottengono elevati standard di affidabilità. In termini normativi, questa esigenza si è tradotta nell’adozione di misure volte al rilascio di autorizzazioni – che consentono di avvalersi di procedure doganali semplificate – a soggetti definiti come “sicuri” , in virtù del possesso di determinati requisiti di sicurezza e di affidabilità. In tale contesto, si inserisce una serie di provvedimenti che disciplinano, tra l’altro, la concessione dello status di “Operatore Economico Autorizzato” (“Authorized Economic Operator”, “AEO”). La ratio di tali norme risiede nel presupposto che gli operatori economici che svolgono le proprie attività nel rispetto delle norme e sono affidabili, dovrebbero trarre il massimo vantaggio da un uso esteso della semplificazione e beneficiare di ridotti livelli di controllo doganale. La certificazione AEO ha dunque lo scopo di riconoscere benefici concreti agli operatori economici che acconsentono di dimostrare la propria affidabilità e sicurezza operativa, attraverso un processo di accertamento, controllo e verifica da parte delle autorità doganali. La normativa prevede due diverse tipologie di autorizzazioni, anche tra loro cumulabili, che riconoscono semplificazioni e benefici distinti: 1. AEO Semplificazione doganale: consente all’operatore di beneficiare di alcune semplificazioni previste ai sensi della normativa doganale (“AEOC”); 2. AEO Sicurezza: conferisce il diritto di ottenere agevolazioni attinenti alla sicurezza (“AEOS”); 3. AEO Semplificazione doganale e Sicurezza (“AEOF”): cumula i benefici delle precedenti certificazioni. La certificazione AEO può essere concessa a tutti gli operatori economici che compiono attività rilevanti ai fini doganali, residenti nella UE. Malgrado la diffusione della certificazione sia ancora limitata tra le imprese attive internazionalmente, vi sono numerosi vantaggi concreti che dovrebbero convincere gli operatori a perseguire l’ottenimento dello status di AEO. Di seguito, si riporta una sintetica e non esaustiva indicazione delle agevolazioni riservate agli operatori economici autorizzati : 1. riduzione dei controlli documentali e fisici (Certificati AEOC, AEOS, AEOF); 2. trattamento prioritario delle spedizioni, ove selezionate per il controllo (Certificati AEOC, AEOS, AEOF); 3. indicazione, da parte dell’operatore, del luogo presso cui effettuare i controlli (Certificati AEOC, AEOS, AEOF); 4. procedura agevolata nell’ottenere le semplificazioni doganali attualmente previste dal codice doganale comunitario (Certificati AEOC, AEOF); 5. numero ridotto di dati per le dichiarazioni sommarie (a decorrere dal 1° luglio 2009) (Certificati AEOS, AEOF); 6. comunicazione preventiva dell’esito positivo del circuito doganale di controllo sulla dichiarazione sommaria (a decorrere dal 1° luglio 2009) (Certificati AEOS, AEOF); 7. mutuo riconoscimento dei programmi di sicurezza con Paesi terzi (Certificati AEOS, AEOF). Di recente, inoltre, con la nota 78736/12, l'Agenzia delle Dogane ha inteso concedere un ulteriore beneficio di fondamentale rilievo per i soggetti AEO. Esso concerne la possibilità di procedere allo sdoganamento in esportazione e in esportazione abbinata a transito 24 ore su 24. Il possesso di determinati requisiti costituisce, naturalmente, condizione essenziale per il rilascio della certificazione. La brevità dell’analisi non consente un esame approfondito. Tuttavia, è possibile evidenziare i principali elementi richiesti al fine di ottenere la certificazione: 1. adeguata e comprovata osservanza degli obblighi doganali nel corso degli ultimi tre anni anteriori alla presentazione dell’istanza (i.e. non è stata commessa nessuna grave infrazione o infrazioni ripetute della disciplina doganale) ; 2. soddisfacente sistema di gestione delle scritture commerciali e dei trasporti (AEOC, AEOS, AEOF); 3. comprovata solvibilità finanziaria attestata negli ultimi tre anni (AEOC, AEOS, AEOF); e 4. l’adozione di appropriati strumenti di sicurezza (AEOS, AEOF). Notiamo, infine, che alcuni recenti interventi dell’Agenzia delle Dogane (cfr. nota 78736/12), che seguono a breve distanza le novità comunitarie in tema di mutuo riconoscimento dei programmi AEO, sembrano voler dimostrare un maggior impegno istituzionale volto a promuovere la diffusione della certificazione.
vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
Niente più certificati alla Pubblica Amministrazione

Dott. Roberto Fedegari del 24/01/2012

Con direttiva 14/2011 del 22/12/2011 il Ministro della Funzione Pubblica, Filippo Patroni Griffi, pr...

La Tobin Tax: sì o no?

Dott. Claudio Griziotti del 08/02/2012

La Tobin Tax prende il nome dal premio Nobel per l'economia James Tobin, che la propose nel 1972 ed...

Proroga per la tassa sullo scudo fiscale

Dott. Filippo Boni del 16/02/2012

Pronti i codici tributo per versare l'imposta sulle attività «scudate» prevista dalla manovra Monti ...