Consulenza o Preventivo Gratuito

Sono titolare di un’azienda che si occupa di smaltimento di rifiuti. Ho saputo che una nuova normativa prevede pesanti sanzioni a carico dell’impresa nel caso di reati ambientali commessi dai propri dipendenti. Di cosa si tratta? Come posso tutelarmi

del 14/05/2012

Contatta | Avv. Domenico Margariti
Largo Giardino Gaetano 7 Busto Arsizio 21052 Busto Arsizio (VA)
La normativa cui si riferisce è il decreto legislativo 231/01 che prevede una serie di sanzioni alle imprese i cui vertici abbiano commesso un reato a loro vantaggio. È prevista l’applicazione di sanzioni amministrative semplicemente pecuniarie (applicazione di “quote”), o interdittive, fino all’interdizione dall’esercizio dell’attività oltre alla confisca e alla pubblicazione della sentenza.
Recentemente sono stati inseriti tra i reati presupposti alle sanzioni pecuniarie anche i reati ambientali e, nel caso in cui la società sia stabilmente utilizzata allo scopo di commettere tali reati, è prevista l’interdizione definitiva dall’esercizio dell’impresa.
Una tutela necessaria contro la possibilità di applicazione delle sanzioni è dotare l’impresa di un codice etico e del modello organizzativo finalizzati alla prevenzione del rischio specifico da commissione di reati, sotto il controllo dell’apposito Organismo di vigilanza previsto per legge.
vota  
Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c
SULLO STESSO ARGOMENTO
La quantificazione del tasso alcolico

del 19/07/2010

Tribunale di Monza 17-07-2008 Giudice Monocratico Barbara - ART. 186 C.D.S. Poiché oggi la quantific...

Guida in stato di ebbrezza: co-proprietà

del 27/07/2010

Sequestro dell’auto per guida in stato di ebbrezza anche se vi sono due proprietari. Questa la dec...

Differimento della pena per il malato

del 13/09/2010

"Il giudice investito della delibazione della domanda per l'applicazione dell'art. 147 c.p. deve ten...