Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Cumulo trentennale

del 04/05/2016
CHE COS'È?

Cumulo trentennale: definizione

Quando si parla di cumulo trentennale si fa riferimento al concetto più ampio di cumulo giuridico, intendendo con questa espressione l'istituto che limita la pena che deve essere applicata nel caso in cui venga commesso più di un reato a fronte di un concorso formale di molteplici fatti-reato o di molteplici reati che sono compiuti per portare a termine un unico disegno criminoso: si parla, a questo proposito, di reato continuato. Secondo l'ordinamento italiano, deve essere inflitta la pena stabilita per il reato più grave, aumentata fino, al massimo, al triplo. Ovviamente, la pena che viene inflitta attraverso il cumulo giuridico non può risultare maggiore rispetto a quella che deriverebbe dall'applicazione del cumulo materiale, a cui si ricorre in presenza di un concorso materiale di reati. La differenza è, appunto, tra concorso formale e concorso materiale. Per quel che riguarda la definizione del reato più grave, esso deve essere identificato come il reato per cui in astratto è prevista la pena più grave a prescindere dalla valutazione dell'episodio concreto, anche se uno specifico orientamento dottrinale suggerisce di eseguire l'accertamento in concreto, in funzione del quale il reato più grave è proprio quello per il quale il giudice impone la sanzione maggiore. 


COME SI FA

Che differenza c'è tra concorso materiale di reati e concorso formale di reati?

Nel caso del concorso materiale di reati, lo stesso soggetto è autore di diversi reati compiuti con molteplici omissioni o azioni; nel caso del concorso formale di reati, invece, lo stesso soggetto è autore di diversi reati compiuti con una sola omissione o una sola azione. Proprio per questo motivo, si distingue tra cumulo materiale e cumulo giuridico.


CHI

Un avvocato penalista.


FAQ

1. Qual è il profilo logico del cumulo giuridico?

In sostanza, per il cumulo trentennale e il cumulo giuridico in generale si considera la logica per la quale il soggetto che commette più reati con un solo atteggiamento doloso e una sola condotta è da ritenersi meno pericoloso rispetto al soggetto che commette più reati con più atteggiamenti dolosi e, quindi, con più condotte illecite sul piano penale.

2. Qual è l'orientamento seguito in presenza di pene di genere diverso?

L'applicazione del cumulo trentennale, e del cumulo giuridico in generale, è discussa nel caso in cui si abbia a che fare con violazioni che presuppongono pene di genere diverso: per esempio, una pena pecuniaria e una pena detentiva. Un primo orientamento possibile prevede di trasformare la pena relativa al reato meno grave nell'equivalente ex art. 135 del Codice Penale della pena relativa al reato più grave, in modo tale che l'aumento fino al triplo possa essere eseguito su questa base omogenea. Un secondo orientamento, d'altro canto, prevede di trasformare ex art. 135 del Codice Penale in pena pecuniaria l'aumento della pena base detentiva, eseguito a partire dal reato satellite che presuppone una pena pecuniaria. La Suprema Corte, con la sentenza numero 15 delle Sezioni Unite del 1998, ha sancito che può essere eseguito il cumulo giuridico in qualsiasi circostanza, senza tenere conto dell'omogeneità - sussistente o meno - tra le pene previste.

3. In cosa consiste il reato continuato?

Si parla di reato continuato quando si è in presenza di tre elementi costitutivi: il primo è la sussistenza di un unico disegno criminoso; il secondo è la pluralità di omissioni e azioni; il terzo è la pluralità di violazioni della legge derivanti dalle omissioni e azioni stesse.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

CONCORSO DI PERSONE E DI REATI: VOCI CORRELATE

Cumulo giuridico - reato continuato

di del 24/01/2017

Nel novero del concorso materiale di reati, che fa riferimento all'eventualità per la quale un sogge..

Concorso di persone nel reato

di Avv. Barbara Sartirana del 15/07/2016

Il concorso di persone nel reato è quell’istituto previsto dalla legge penale secondo cui poter sanz..

Minima partecipazione

di Avv. Barbara Sartirana del 12/01/2011

La cosiddetta minima partecipazione nel caso di concorso di persone nel reato rappresenta una partic..

Concorso morale

di del 12/01/2011

Per la spiegazione di questa voce vedi: FAQ Concorso di persone nel reato e FAQ Minima par..