Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Occupazione suolo pubblico

del 27/09/2011
CHE COS'È?

Occupazione suolo pubblico: definizione

L'occupazione del suolo pubblico è la pratica obbligatoria per la richiesta di autorizzazione ad occupare spazi pubblici o proprietà private gravate da servitù di pubblico passaggio mediante il montaggio o la modifica di arredi fissi, comunque smontabili e/o mobili (espositori, pedane, sedie, tavoli, ombrelloni, fioriere, eccetera) o di strutture (gazebi, verande, pergolati, eccetera) o per l'insallazione - o modifica - di corpi illuminanti e telecamere.
Il periodo di richiesta può essere temporaneo oppure permanente (durata maggiore di un anno), a seconda delle esigenze del richiedente. 
Il “Regolamento per l'applicazione del Canone per l'Occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche” - COSAP, messo a disposizione sia presso gli uffici, sia disponibile ormai anche sul sito Internet del Comune ove si presenterà la domanda di occupazione suolo pubblico, è il documento di riferimento per la scelta e utilizzo di ogni tipologia di elemento utilizzato nel progetto di occupazione, nelle varie ipotesi di posizionamento (rasente i muri, bordo marciapiedi, viali alberati, giardini, eccetera) e per le modalità di presentazione della domanda.

Geom. Alice Cominazzini
Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Milano
Arcom3 Architettura e Multimedia Srl

COME SI FA
La pratica consiste nella redazione e protocollo della seguente documentazione:

  • domanda di autorizzazione (su modulistica fornita dal Comune), in marca da bollo;
  • documentazione relativa al progetto di occupazione, presentata nelle modalità e completa degli allegati previsti dal Regolamento comunale COSAP e specificati sulla modulistica del Comune;
  • documenti del richiedente;
  • eventuali nulla-osta della proprietà o delle proprietà confinanti, firmati in originale.
E' necessario, per le aree soggette a vincolo di tutela ambientale o a vincolo di tutela monumentale, ottenere il relativo nulla osta, che dovrà essere allegato alla domanda di occupazione di suolo pubblico.
In caso di esito positivo della pratica, il richiedente ritirerà la concessione e, successivamente al pagamento del canone calcolato dalla Pubblica Amministrazione, potrà iniziare l'occupazione.
La pratica di subentro a diverso titolare di autorizzazione è prevista per specificare e dichiarare situazioni differenti, per superficie invariata di occupazione, oppure per modifica della superficie utilizzata.

CHI
E' opportuno rivolgersi al titolare o legale della attività commerciale, nei casi di presentazione di domanda per la semplice richesta di occupazione temporanea del suolo, per esempio per il montaggio di ponteggi per manutenzioni o casi semplici in cui non sia necessario allegare particolari elaborati grafici o documentazioni specifiche.
Il richiedente può farsi assistere da una figura professionale specializzata, normalmente il professionista incaricato della progettazione di occupazione del suolo (architetto, geometra, ingegnere), oppure, a seconda della tipologia di occupazione, anche dagli stessi fornitori degli elementi d'arredo/attrezzature o accessori, se competenti ai fini della redazione della pratica e dell'approntamento della documentazione richiesta per la presentazione della domanda. 
In ogni caso, nei casi più complessi in cui sia necessario il preventivo nulla-osta della Soprintendenza ai Beni Culturali ed Architettonici per vincolo di tutela monumentale, o del Comune per vincolo ambientale, il richiedente dovrà incaricare un architetto, un ingegnere o un geometra abilitato.

vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

PRATICHE EDILIZIE: VOCI CORRELATE

Permesso di costruire

di del 30/06/2016

Il permesso di costruire è un provvedimento amministrativo richiesto all’autorità comunale e dalla s..

CIAL - Comunicazione d'Inizio Attività Libera

di Arch. Simona Ferradini del 14/10/2011

La Comunicazione di Inizio Attività di Edilizia Libera (CIAL) è un adempimento da presentare nel Com..

Cambiamento di destinazione d'uso

di Arch. Simona Ferradini del 08/04/2014

Il cambiamento di destinazione d’uso è la trasformazione d’uso con opere edilizie di locali adibiti ..

Esame impatto paesistico

di Geom. Alice Cominazzini del 26/09/2011

L'esame di impatto paesistico è la pratica obbligatoria nei casi di realizzazione di interventi edil..

Comunicazione inizio lavori edili

di Giovanna D'Attardi del 07/09/2011

La comunicazione di inizio lavori è quel documento che permette di dare ufficialmente l’inizio delle..