Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Chiusura automatica delle partite Iva inattive

del 14/07/2011
CHE COS'È?

Chiusura automatica delle partite Iva inattive: definizione

La chiusura automatica delle partite Iva inattive è stata prevista dal decreto legislativo 06/07/2011 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 155 del 06/07/2011.
L’attribuzione del numero di partita Iva viene revocata d’ufficio qualora:
  1. per tre annualità consecutive non sia stata esercitata l’attività d’impresa o di arti e professioni;
  2. per tre annualità consecutive, pur se obbligato alla presentazione della dichiarazione annuale Iva, non abbia adempiuto a tale incombenza.
La chiusura agevolata della partita Iva comporta un versamento di soli 129 euro, somma che equivale a un quarto della sanzione minima dovuta secondo la norma vigente, quale sanzione entro i 90 giorni dall’entrata in vigore del decreto legislativo 98/2011 del 06/07/2011; tale norma agevolativa può essere attivata a condizione che la violazione non sia già stata precedentemente contestata con atto portato a conoscenza del contribuente.

COME SI FA
Il versamento va effettuato con delega F24 “elementi identificativi” indicando il codice tributo 8110, la partita Iva da chiudere e l’anno di cessazione dell’attività, senza presentare il modello AA7 (per i soggetti diversi dalla persone fisiche) o il mod AA9 (previsto per imprese individuali e lavoratori autonomi) in quanto la chiusura della partita Iva verrà effettuata d’ufficio dall’Agenzia delle Entrate sulla base dei dati desunti dalla delega F24 presentata.
La sanzione prevista per il mancato adeguamento alla presente sanatoria può essere accertata nella misura massima di 2.065 euro.

vota  

DISCUSSIONI ARCHIVIATE

sasha

28/09/2011 10:05:45

Sono iscritto all’ordine degli avvocati dal 2004. Ho la partita IVA ma non ho mai esercitato e comunque mai effettuato operazioni IVA.
Ho sempre fatto la dichiarazione IVA in UNICO a zero.
Secondo voi posso (conviene)avvalermi della norma in oggetto per chiudere la partita IVA retroattivamente?
Posso mantenere l’iscrizione all’ordine avendo chiesto la chiusura IVA? Grazie. Sasha

Roberto Fedegari

29/09/2011 11:22:44

Avendo Lei sempre presentato le dichiarazioni obbligatorie ritengo che l'avvalersi della chiusura retroattiva della partita iva possa non essere utile.
Relativamente alla possibilità di mantenere l'iscrizione all'Ordine essa non ha come presupposto il possesso della partita iva, pertanto può esser iscritta all'Ordine e cessare la partita iva.

barbara

19/04/2012 15:44:46

ho ceduto il mio bar ora vorrei chiudere la partita iva tramite internet come posso fare grazie

valentina

24/08/2012 22:55:16

Buongiorno,
mettiamo il caso che una persona alle prime armi lavorative,sia stata vittima di un datore di lavoro poco onesto il quale, per abbattere (i suoi) costi ha consigliato a questo dipendente di aprire una p.i. e che questo dipendente si sia fidato e abbia acconsentito a questa cosa, invogliato dal fatto che questo datore di lavoro gli avesse assicurato cmq una certa sicurezza lavorativa, come ferie ecc...quando però poi si sono fatte avanti le tasse (anche se questo dipendente non ha mai fatturato) lo stesso si è andato ad informare da un commercialista cosa fossero e una volta saputi i suoi oneri con lo stato ha deciso di chiudere la p.i. in maniera retroattiva dato che era passato un pò di tempo dall'apertura della stessa a quando si è reso conto degli oneri e cambiare lavoro.Il lavoratore può fare causa a questo datore di lavoro disonesto o per la legge lui comunque doveva informarsi ed ora non può pretendere dall'ex "capo" alcun che?
Grazie.

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

REGIMI FISCALI: VOCI CORRELATE

Reverse charge

di Dott. Giovanni Sanfilippo del 05/07/2011

A decorrere dal 1 aprile 2011 alle cessioni di telefoni cellulari e di microprocessori si applica il..

Partita IVA

di Rag. Maurizio Cason Villa del 30/06/2016

La partita iva è una serie di cifre utili a identificare in maniera univoca il contribuente: è costi..

Regime dei minimi

di Rag. Maurizio Cason Villa del 09/02/2016

La legge n. 244/2007 (legge finanziaria 2008) ha introdotto a decorrere dal 1.1.2008 un regime fisca..

Regime fiscale agevolato per le nuove attività - c.d. forfettino

di Dott. Francesco Pozzoli del 06/06/2011

La Legge Finanziaria 2001 ha introdotto un regime agevolato per le nuove attività di lavoro autonomo..

Contabilità ordinaria

di Dott. Franco Alessio del 10/01/2012

La contabilità ordinaria è la contabilità che, ex codice civile, viene imposta a chiunque abbia un a..