Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Azione di reintegrazione nel possesso

del 15/03/2011
CHE COS'È?

Azione di reintegrazione nel possesso: definizione

Il soggetto che viene privato del possesso di un bene con la violenza ovvero in modo clandestino (occulto) ha diritto di chiedere di essere rimesso nel possesso del bene.
L’azione a tutela del possesso prescinde dal diritto (di proprietà o reale) sul bene ed assicura un tutela provvisoria in quanto, come detto, mira a proteggere lo "stato di fatto".
Se lo "stato di fatto" fosse diverso dallo "stato di diritto" (ad esempio perché il proprietario del bene è un soggetto diverso dal possessore) il proprietario per ottenere la restituzione del bene deve esercitare l'azione di rivendica.
L’azione di reintegrazione o di spoglio può essere esercitata dal possessore o detentore di un bene.
La perdita del possesso deve essere avvenuta per violenza o clandestinità (dolo).
Non è quindi ammessa l'azione a tutela di un rapporto obbligatorio (ad esempio: se dopo comprato un bene presso un grande magazzino lo affidiamo al servizio di consegne a domicilio organizzato dal venditore e poi non ne ricevessimo la consegna, non potremo esercitare l’azione di reintegrazione bensì quella discendente dalla compravendita, obbligando il venditore alla consegna).
Lo spoglio è violento quando è avvenuto contro la volontà espressa o presunta del possessore (un esempio di volontà presunta si ha nel caso in cui, in assenza del possessore, viene forzato un lucchetto che chiude una porta).
Lo spoglio è clandestino quando la privazione del possesso viene effettuata in modo da tenerla celata al possessore.
L'azione di rivendicazione o spoglio è soggetta al un termine di decadenza (vale a dire ad un termine che una volta scaduto fa perdere il diritto alla tutela) di un anno che decorre dalla data dello spoglio ovvero, se esso è clandestino, dalla data della sua scoperta.
Decorso il termine di un anno, senza che sia stata esercitata l'azione in esame, l’autore dello spoglio diventa possessore del bene e se venisse privato del possesso dal precedente possessore potrebbe esercitare contro di lui l'azione di reintegrazione.

Avv. Maurizio Sala
Ordine degli Avvocati di Milano
Studio Legale Avvocato Maurizio Sala

 


CHI

Per promuovere l’azione di rivendicazione o di spoglio è necessario rivolgersi ad un avvocato.


vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

POSSESSO: VOCI CORRELATE

Azioni a tutela del possesso

di Avv. Maurizio Sala del 15/03/2011

Normalmente il soggetto che ha il possesso di un bene ne è proprietario.Il possesso è una situazione..

Possesso

di Avv. Maurizio Sala del 15/03/2011

Il possesso è una relazione di fatto con una cosa e si distingue in "possesso pieno" (consistente ne..