Il Professionista su misura per te
o richiedi una
Chiedi una Consulenza o Preventivo Gratuito

Topografia: apposizione di termini

del 07/11/2017
CHE COS'È?

Topografia apposizione di termini: definizione

L'apposizione di termini in topografia è disciplinata dall'articolo 951 del Codice Civile, che stabilisce che nel caso in cui i termini tra fondi contigui siano diventati irriconoscibili o siano del tutto assenti ogni proprietario ha il diritto di chiedere che vengano ristabiliti o che siano apposti, con il pagamento delle spese in comune. 


COME SI FA

Qual è la condizione necessaria per l'apposizione di termini?

Condizione necessaria per l'apposizione di termini è che i fondi siano confinanti, al di là del fatto che si tratti di fondi aperti o di fondi recintati da siepi o muri (la legge, infatti, parla semplicemente di fondi e non specifica altro). L'impianto della siepe o la costruzione del muro, in effetti, possono essere realizzati senza che venga prestato il necessario riguardo per la linea di confine; essi, inoltre, possono essere demoliti.

CHI

L'apposizione di termini può essere chiesta non solo dal proprietario, ma anche dal condominio, dal nudo proprietario, dall'usuario, dall'usufruttuario, dall'enfiteuta, dal superficiario o dal marito in relazione ai beni dotati della moglie, anche contro il volere di lei. Il condomino deve agire nell'interesse di tutto il fondo comune, ma non contro il condomino. 


FAQ

1. Quando si verifica l'apposizione di termini?

L'apposizione di termini, così come la riconfinazione catastale, si verifica nel momento in cui il proprietario di un fondo è intenzionato a stabilire i confini con il fondo vicino o a renderli visibili e permanenti. Dal momento che si tratta di proprietà contigue, le spese non possono che essere comuni; l'apposizione viene effettuata con dei segni lapidei o con dei termini appropriati. Ovviamente affinché ciò sia possibile è necessario che sia nota la linea di confine; in caso contrario, occorre procedere con il regolamento del confine, attraverso l'azione che prende il nome di picchettamento o di riconfinazione catastale. 

2. Quali sono i metodi che vengono adoperati per il rilievo?

Per il rilievo e per il relativo calcolo sono tre gli schemi che possono essere utilizzati: si tratta della poligonale aperta, dell'apertura a terra e della rototraslazione. Il giudice, i proprietari o i legali di parte, per materializzare il confine del lotto concretamente, sono tenuti a fare affidamento su un tecnico competente, che si occuperà della verifica in studio o del tracciamento diretto. Compito del tecnico è quello di verificare la regolarità della documentazione dei richiedenti; dopodiché egli deve reperire tutti gli atti di aggiornamento catastali che possono essere necessari per una corretta riconfinazione, così da stabilire qual è il procedimento più adeguato da adottare.

3. In cosa consiste il tracciamento diretto?

Il tracciamento diretto presuppone un sopralluogo iniziale, grazie a cui si può verificare se sono presenti degli ostacoli e se sono visibili i punti di inquadramento che occorrono per il tracciamento stesso. A questo punto si procede con l'inquadramento dei vertici del confine che deve essere realizzato o ricostruito. Le coordinate possono essere acquisite a partire dalla mappa di impianto e dai vari atti di aggiornamento. Quindi è la volta del rilievo topografico, da compiere in loco con gli strumenti di cui si dispone (stazioni totali, per esempio): con l'aiuto di un computer è possibile calcolare le coordinate cartesiani delle stazioni celerimetriche e le coordinate polari dei vertici del confine. Infine, è possibile eseguire il tracciamento, in modo tale che il confine possa essere picchettato e che possano essere apposti i termini in base alle richieste e ai desideri dei proprietari dei fondi.
vota  

Inserendo i miei dati accetto le Condizioni d'uso e il trattamento dati
Voglio ricevere le newsletter di Axélero S.p.A. come specificato nel paragrafo 2b
Voglio ricevere le newsletter di società terze come specificato nel paragrafo 2c

TOPOGRAFIA: VOCI CORRELATE

Rilievi topografici

di del 07/02/2017

I rilievi topografici sono misurazioni che hanno lo scopo di raccogliere dati per realizzare delle r..

Topografia: determinazione confini di proprietà

di del 05/09/2016

La determinazione dei confini di proprietà in ambito topografico prevede dei rilevamenti celerimetri..

Tracciamenti di edifici, strade, aree, canali

di Arch. Walter Caglio del 14/04/2011

I Tracciamenti di Edifici, Strade, Aree, Canali rientrano in quelle applicazioni topografiche volte ..

Rilievi planimetrici ed altimetrici

di Arch. Walter Caglio del 14/04/2011

Un Rilievo Planimetrico ha lo scopo di dare una descrizione di un determinato lotto sotto il profilo..

Topografia: divisioni di aree

di del 19/10/2017

Le divisioni di aree in topografia sono finalizzate alla redazione del tipo di frazionamento che ha ..