Consulenza o Preventivo Gratuito

Privacy violata se si controllano le mail dei lavoratori

del 07/09/2017
di: Redazione
Privacy violata se si controllano le mail dei lavoratori

La Corte europea dei diritti umani ha emesso una sentenza che tutela la privacy del lavoratore dal controllo di mail e chat professionali da parte del datore di lavoro.

Riferendosi all’articolo 8 della Cedu Convenzione europea dei diritti dell’uomo – la Corte ha sancito che il datore di lavoro può controllare le comunicazioni mail e chat del lavoratore entro determinati limiti:

1. La privacy del lavoratore deve essere protetta da eventuali abusi da parte del datore di lavoro, specie se i controlli sono svolti a titolo preventivo.

2. Il datore di lavoro è tenuto a considerare modi e strumenti alternativi e meno intrusivi per i controlli.

3. L’accesso ai contenuti della corrispondenza del lavoratore deve essere comunicata allo stesso e non avvenire a sua insaputa.

Fonte e approfondimento: www.fiscoetasse.com

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Da Skype si può uscire ma si lascia comunque traccia

del 07/02/2013

Via d'uscita (quasi) da Skype. Ma non ancora definitiva. Il profilo (account) potrà essere bloccato,...

Riservatezza: nuovo redditometro messo k.o.

del 23/02/2013

Il giudice civile azzera il nuovo redditometro. È questo l'effetto dell'ordinanza del giudice di Poz...

Ombrello sui tabulati telefonici conservati abusivamente

del 07/03/2013

Controlli a tappeto contro la conservazione abusiva di tabulati telefonici. Nove società telefoniche...