Consulenza o Preventivo Gratuito

Chi chiede l’assegno di mantenimento non deve dimostrare di non poter lavorare

del 17/05/2017
di: Redazione
Chi chiede l’assegno di mantenimento non deve dimostrare di non poter lavorare

Dopo la sentenza storica per il codice civile italiano in ambito del diritto di famiglia, ossia il mancato riconoscimento del tenore di vita come parametro per l’assegno di mantenimento, cominciano ora ad emergere maggiori precisazioni a riguardo e stabilite caso per caso.

Per esempio, la Corte di Cassazione ha decretato che il coniuge richiedente l’assegno di mantenimento non è tenuto a dimostrare di non poter lavorare. Questo parametro vale nel caso in cui l’assenza dell’autosufficienza economica sia desumibile da altri fattori come un impiego saltuario, la mancanza di un reddito regolare e l’impegno a cercare un impiego.

Fonte e approfondimenti: www.studiocataldi.it 

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Più spazi al coniuge superstite nella casa familiare

del 01/03/2013

Nella successione legittima spettano al coniuge superstite i diritti di abitazione sulla casa adibit...

Assegno divorzile riducibile se si ereditano beni

del 28/05/2014

La Cassazione con ordinanza 11797 del 27 maggio 2014 ha stabilito la riduzione di un assegno di divo...

Separazioni e divorzi, nuove procedure

del 19/05/2015

La circolare del ministero dell’interno 1307 del 24 aprile 2015 dispone una serie di precisazioni pe...