Consulenza o Preventivo Gratuito

Pensioni: firmato l’accordo tra Governo e sindacati

del 29/09/2016
di: Redazione
Pensioni: firmato l’accordo tra Governo e sindacati

Governo e sindacati hanno firmato l’accordo sui punti discussi del piano pensionistico, seguirà un approfondimento per appianare le parti contrastanti.

Nel primo pomeriggio di ieri 28 settembre 2016, i rappresentanti del Governo e delle sigle sindacali – il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, il sottosegretario alla presidenza, Tommaso Nannicini e i leader Cgil Cisl e Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo – hanno firmato il verbale che sancisce l’accordo tra le parti in merito al nuovo piano pensionistico.

I punti salienti dell’accordo riguardano: l’anticipo pensionistico (APE) fino a 3 anni e 7 mesi prima di quanto previsto dalla Legge Fornero e con anticipo pensionistico da rimborsare in 20 anni; l’estensione della 14a alle pensioni fino a 1.000 euro e l’innalzamento della no tax area; il ricongiungimento gratuito dei contributi.

Restano da approfondire in un secondo incontro la questione dei lavori usuranti e dei lavoratori precoci per i quali i sindacati vogliono inserire la possibilità di andare in pensione con 41 anni di contributi, e quella della cosiddetta APE social per consentire alle categorie disagiate (come disoccupati e invalidi) di avere un prepensionamento gratuito, senza anticipo pensionistico. 

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Per metà dei parasubordinati l'assegno è un miraggio

del 29/01/2013

La pensione? Un miraggio per metà dei parasubordinati iscritti alla gestione separata. Lavorano un a...

La bomba dei contributi silenti pronta a esplodere

del 29/01/2013

È sul punto di esplodere la polveriera dei contributi «silenti», versamenti insufficienti per riceve...

Quindicenni, ok alla pensione con i requisiti previsti

del 31/01/2013

Graziate le pensioni quindicenni. Ieri, infatti, il ministero del lavoro ha dato il proprio via libe...