Consulenza o Preventivo Gratuito

Voucher in aumento: mascherano il lavoro nero

del 20/09/2016
di: Redazione
Voucher in aumento: mascherano il lavoro nero

Per l’Istat si è occupati anche con una sola ora di lavoro a settimana pagata con voucher. La denuncia dei sindacati.

Istat e Inps sono in disaccordo sul giudizio da dare al Jobs act, ma concordano nel ritenere i voucher lavoro uno strumento abusato che maschera il lavoro nero invece che portarlo a galla.

La valutazione negativa è dovuta a due considerazioni: negli ultimi sei mesi, gennaio-luglio 2016, il ricorso al voucher lavoro è aumentato del 36,2% rispetto allo stesso periodo del 2015 e del 73% rispetto al 2014. Al tempo stesso, il voucher può essere usato da qualsiasi datore di lavoro – compresa una ditta edile – per retribuire qualsiasi lavoratore senza i limiti oggettivi e soggettivi in precedenza previsti dalla definizione di lavoro accessorio.

Ciò vuol dire che per le statistiche Inps risulta occupata anche una persona che abbia lavorato anche una sola ora a settimana. Si intuisce bene quanto questo dato falsi le informazioni relative all’aumento dell’occupazione.

Le sigle sindacali insistono nel voler eliminare i voucher lavoro o di limitarne l’uso a determinate tipologie di datori e lavoratori, rintroducendo i limiti oggettivi e soggettivi propri del lavoro accessorio inteso nell’accezione originaria del D.Lgs. n. 276/2003, cosiddetta legge Biagi: si intende lavoro accessorio l’ “attività lavorativa di natura meramente occasionale resa da soggetti a rischio di esclusione sociale o comunque non ancora entrati nel mercato del lavoro, ovvero in procinto di uscirne.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Tirocini linee guida uniformi in tutte le regioni

del 26/01/2013

Via libera alle linee guida sui tirocini. La conferenza stato-regioni, infatti, ha predisposto le no...

Pagamenti, professionisti al tracollo

del 26/01/2013

Comuni col fiato corto, fra il terrore di sforare il Patto di stabilità e la necessità di rispettare...

L'Istat aumenta il tetto degli stipendi dei manager

del 01/02/2013

È di 302.937 euro la retribuzione spettante per l'anno 2012 al primo presidente della Corte di cassa...