Consulenza o Preventivo Gratuito

Gioco d’azzardo: niente slot in bar e tabaccherie

del 06/09/2016
di: Redazioni
Gioco d’azzardo: niente slot in bar e tabaccherie

Il Premier Renzi ha annunciato l’eliminazione delle slot in bar e tabaccherie e altre novità per contrastare il gioco d’azzardo.

Il gioco d’azzardo assicura alle casse dello Stato cospicue entrate – 8,7 miliardi solo nel 2015 – ma costituisce un serio problema di ludopatia per milioni di italiani. La soluzione è, per il Governo, ridurre drasticamente il numero di slot machine in circolazione in Italia e attuare controlli più serrati contro il gioco illegale.

L’obiettivo espresso dal Premier Renzi è eliminare il gioco d’azzardo da bar e tabaccherie e ridurre del 30% le slot machine in circolazione, per esempio quelle presenti in ristoranti, alberghi, edicole, stabilimenti balneari, rifugi alpini e altri esercizi.

A questo si aggiungeranno la riduzione della pubblicità legata all’offerta del gioco d’azzardo e limiti di orari in cui l’esercizio commerciale potrà consentire al cliente di giocare alle slot. A tal proposito, si ipotizzano 12 ore al giorno da distribuire nell’arco della giornata a discrezione dell’esercente.

Tra le novità per contrastare il gioco d’azzardo illegale e arginare il rischio di ludopatia, l’inasprimento dei controlli affidati ad appositi organi della polizia e un aggiornamento dell’attuale regolamento dei Casinò di Stato.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Antiriciclaggio in agguato sui mandatari politici

del 24/01/2013

Mandatari politici. Antiriciclaggio in agguato. Nessuna deroga per banche e poste alle prese con l'a...

Aggiotaggio del manager, capogruppo responsabile

del 30/01/2013

Scatta la condanna per responsabilità amministrativa dell'ente ai sensi della «231» a carico della s...

Evasore fiscale: soggetto socialmente pericoloso

del 31/01/2013

L'evasore fiscale incallito va considerato un soggetto «socialmente pericoloso». È questa la definiz...