Consulenza o Preventivo Gratuito

Sabatini-ter, via alla verifica dei rappresentanti bancari

del 19/05/2016
di: Redazione
Sabatini-ter, via alla verifica dei rappresentanti bancari

Il Ministero dello sviluppo economico ha diramato nuove istruzioni operative relative alla cosiddetta Sabatini-ter per l’acquisto di beni strumentali. La verifica dei poteri di rappresentanza, qualora ne venga fatta specifica richiesta, del soggetto firmatario per l’accreditamento delle banche ancora non aderenti alla convenzione può essere integrata con uno statuto o una recente visura ordinaria rilasciata dalla camera di commercio competente da cui risulti la sua capacità di legale rappresentante o un’apposita delibera del consiglio di amministrazione già iscritta nel libro dei verbali.

 

Nel caso in cui il firmatario non sia né il legale rappresentante della banca (o società di leasing) né una persona autorizzata dal cda è necessaria un’apposita procura con cui si conferiscono i poteri di firma a un determinato delegato. Nella procura devono essere specificati i documenti su cui questi può apporre la firma. Rimane fermo l’onere, per gli istituti di credito o gli intermediari finanziari che abbiano già provveduto a inviare il modulo di adesione, di inviare al ministero dello sviluppo economico la documentazione comprovante i poteri di rappresentanza. 

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Alla firma la Convenzione Cdp-Abi-Mise

del 14/02/2014

Dovrebbe esser siglata oggi la convenzione tra Abi, Cassa Depositi e Prestiti e Ministero dello Svil...

Banca antifrode finanziata dagli intermediari

del 04/09/2014

Dal prossimo anno gli intermediari finanziari si dovranno iscrivere alla banca dati antifrode del Mi...

Dl Investment Compact, i contenuti

del 23/01/2015

Il Consiglio dei Ministri che si è svolto mercoledì scorso ha visto alcune misure approvate dal gove...