Consulenza o Preventivo Gratuito

Dimissioni, valgono solo quelle online

del 14/04/2016
di: Redazione
Dimissioni, valgono solo quelle online

Non sarà più valida la cessazione del rapporto di lavoro se prima non sia stata redatta la Comunicazione obbligatoria online (Co) da parte del lavoratore, per dare effettiva efficacia alla separazione.

 

Nei giorni scorsi, il ministero del Lavoro ha emanato cinque nuove Faq in cui venivano risolti alcuni dei dubbi sollevati dai consulenti del lavoro. Il primo quesito era proprio relativo all’obbligo di presentazione della documentazione online, prima della cessazione del rapporto di lavoro. Altra domanda riguardava il pubblico coinvolto: si tratta di lavoratori privati, con esclusione dei lavoratori domestici. In caso di invio, per errore, da parte di lavoratori che non hanno l’obbligo delle dimissioni telematiche, non vi sarà alcuna sanzione.

 

Sono tenuti alle dimissioni online anche i lavoratori che prestano servizio presso aziende private a totale partecipazione pubblica. Le regole valgono anche per i contratti in somministrazione per i lavoratori domestici. Ultima domanda relativamente alla decorrenza delle dimissioni: il ministero ha precisato che la trasmissione delle dimissioni “non ha innovato la disciplina giuridica che regola il rapporto di lavoro, ma solo la modalità di tale trasmissione”.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Fornero: Al via il pagamento del ticket sui licenziamenti

del 23/03/2013

Via libera al pagamento del ticket sui licenziamenti introdotto dalla riforma Fornero. Il versamento...

Comparto sicurezza: tfr o tfs in 24 mesi

del 25/05/2013

Termine lungo di 24 mesi per la liquidazione della buonuscita ai lavoratori del comparto sicurezza,...

Ue sul risarcimento per licenziamento illegittimo

del 28/02/2014

La Corte di giustizia Ue ha stabilito con sentenza alla causa C.588/12 che il risarcimento per illeg...