Consulenza o Preventivo Gratuito

Giudici tributari, taglio di due terzi del personale

del 11/03/2016
di: Redazione
Giudici tributari, taglio di due terzi del personale

Il governo ha annunciato, in occasione dell’apertura dell’anno giudiziario, la riforma della giustizia tributaria. Un campanello d’allarme per i 3.600 giudici che attualmente svolgono questo lavoro part-time. Nelle intenzioni dell’esecutivo, infatti, c’è la volontà di costituire un nucleo di 1.200-1.400 giudici tributari che svolgano questo lavoro a tempo pieno. Daniela Gobbi, segretario generale dell’Amt, ha dichiarato di condividere l’urgenza di una riforma della giustizia tributaria che la renda più professionale, “ma a patto di garantire la permanenza a tutti quelli che sono in servizio. La riforma non si può fare sbattendo fuori chi da tanti anni si impegna in nome della giusta tassazione, per altro a fronte di compensi irrisori.”

 

Anche il primo presidente della Corte di Cassazione, Giovanni Canzio, si era espresso a favore di una riforma della giustizia tributaria, suggerendo all’esecutivo la costituzione di apposite sezioni in materia di tributi sia presso i tribunali, sia presso le Corti d’appello. Ma, secondo Amt, questa proposta è “un passo indietro rispetto alla volontà del legislatore che nel 2012 ha ampliato le competenze della giurisdizione tributaria, nonché difficilmente conciliabile con l’enorme carico di lavoro dei tribunali civili”.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Squitieri contro la mediazione tributaria

del 14/03/2014

Raffaele Squitieri, presidente della Corte dei Conti, in Commissione Parlamentare per la semplificaz...

Il fallito può chiedere il condono fiscale

del 19/03/2014

La Corte di Cassazione con ordinanza 6248 del 18 marzo 2014 ha stabilito che l’imprenditore fallito...

Linee guida del notariato sulla normativa antiriciclaggio

del 14/04/2014

Il Notariato nazionale, ieri, in occasione del Convegno organizzato a Napoli, ha espresso le “Linee...