Consulenza o Preventivo Gratuito

Riciclaggio di denaro: nella Pubblica Amministrazione arrivano gli sceriffi

del 23/10/2015
di: La redazione
Riciclaggio di denaro: nella Pubblica Amministrazione arrivano gli sceriffi

Già da tempo la Pubblica Amministrazione è obbligata a monitorare con particolare attenzione tutte le operazioni sospette in materia di riciclaggio di denaro. In realtà, questo avviene raramente e con poca convinzione. Per questo motivo, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto dell’Interno in materia, le cose dovrebbero cambiare.

 

Prima di tutto, la Pubblica Amministrazione dovrà vigilare e segnalare operazioni sospette. Inoltre, dovrà individuare al proprio interno la figura del gestore, depositario delle informazioni e delle segnalazioni sulle operazioni poco chiare. Le segnalazioni andranno poi inoltrate alla Uif – Unità di Informazione Finanziaria – che procederà alle verifiche di prammatica. Saranno gli operatori designati a dover fare riferimento al Uif, segnalando operazioni poco limpide.

È il caso, per esempio, di un flusso eccessivo di contanti in settori particolarmente delicati come le infrastrutture, i trasporti o la raccolta di rifiuti. La segnalazione al Uif di sospetto riciclo di denaro non va di pari passo con quella alla procura, il cui rilevo penale rimane intatto. 

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Guardia di finanza, collaborazione e buona fede

del 04/02/2014

La Guardia di finanza cambia strategia. Migliorare la qualità dei controlli e renderli più efficaci...

Corruzione e turbativa d’asta sul progetto vie d’acqua

del 18/09/2014

Antonio Acerbo, in veste di responsabile del progetto vie d’acqua che prevede il collegamento idrico...