Consulenza o Preventivo Gratuito

Processo tributario, conciliazione sempre possibile

del 25/06/2015
di: la redazione
Processo tributario, conciliazione sempre possibile
La bozza di decreto legislativo recante il restyiling della disciplina degli interpelli e del contenzioso tributario è attesa domani in Consiglio dei Ministri. La bozza riscrive l’articolo 48 del dlgs 546/92 e introduce gli articoli 48-bis e 48-ter, estendendo l’istituto ella conciliazione a ogni grado di giudizio del processo tributario. La conciliazione potrà avvenire anche in pendenza di giudizio in Cassazione. Il legislatore ha disciplinato sia la conciliazione in udienza che quella fuori udienza. Nel primo caso le parti possono presentare istanza congiunta per la definizione totale o parziale della controversia. Una volta sottoposta ai giudici, questi possono pronunciare la sentenza di cessazione della materia del contendere o cessazione parziale nel caso la conciliazione definisca solo un aspetto della controversia, continuando la trattazione della causa per quanto riguarda gli altri aspetti. Riporta il quotidiano ItaliaOggi che l’accordo sottoscritto costituisce titolo per la riscossione delle somme dovute all’ente impositore e per il pagamento di quelle dovute al contribuente. Per quanto riguarda la conciliazione in udienza essa può essere avviata fino a 10 giorni dalla udienza di trattazione della causa e con istanza apposita. In udienza la Commissione, se la ritiene ammissibile, invita le parti alla conciliazione, rinviando la trattazione della causa per consentire il perfezionamento dell'accordo cioè la redazione del processo verbale con i termini per la conciliazione e la liquidazione delle somme dovute. Entro venti giorni dalla conclusione della intesa va versata la prima rata di pagamento, come disposto dall’articoo 48-ter del dlgs 546/92. Gli importi che non verranno versati saranno iscritti a ruolo e recuperati con sanzione pari al doppio del non corrisposto. Le modalità che bisogna seguire per il versamento sono stabilite dalle disposizioni relative all’accertamento con adesione.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Squitieri contro la mediazione tributaria

del 14/03/2014

Raffaele Squitieri, presidente della Corte dei Conti, in Commissione Parlamentare per la semplificaz...

Il fallito può chiedere il condono fiscale

del 19/03/2014

La Corte di Cassazione con ordinanza 6248 del 18 marzo 2014 ha stabilito che l’imprenditore fallito...

Linee guida del notariato sulla normativa antiriciclaggio

del 14/04/2014

Il Notariato nazionale, ieri, in occasione del Convegno organizzato a Napoli, ha espresso le “Linee...