Consulenza o Preventivo Gratuito

Ddl corruzione, reato di falso in bliancio

del 04/03/2015
di: la redazione
Ddl corruzione, reato di falso in bliancio
Il reato di falso in bilancio torna ad essere un reato di pericolo nel quale scompaiono sanzioni contravvenzionali e in cui la valutazione del giudice caso per caso risulta molto ampia. Il novellato articolo 2621 del codice civile dispone che “gli amministratori, i direttori g, i dirigenti preposti alla redaione di documenti contabili sociaterai i sindici e liquidatori,che per persiguire per s e un ingiusto profitto, nei bilanci o altre comunicazioni sociali dirette ai soci o al pubblico previste dala legge , consapevolmente pongonoinformaioi npn corrispondenti al vero o mettono informazioni la cui comunicazione è imposta dalla legge sulla situzione economica patrimoniale o finanziaria della società o del gruppo al quale la stessa appartiene in modo concretamente idoneo ad indurre altri in errore sino puniti con la reclusione da uno a cinque anni. Novità riguardano anche l'ambito punibilità, infatti sono state eliminate le sanzioni contravvenzionali, arresto fino a 2 anni. Il quotidiano ItaliaOggi afferma che tutte le ipotesi di cui all’articolo 2622 del codice civile in questo caso riguardano le società quotate nelle quali la pena prevista è della reclusione da tre a otto anni, vengono punite a titolo di delitto con parametrazione della pena detentiva proporzionata alla gravità della condotta.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Antiriciclaggio in agguato sui mandatari politici

del 24/01/2013

Mandatari politici. Antiriciclaggio in agguato. Nessuna deroga per banche e poste alle prese con l'a...

Aggiotaggio del manager, capogruppo responsabile

del 30/01/2013

Scatta la condanna per responsabilità amministrativa dell'ente ai sensi della «231» a carico della s...

Evasore fiscale: soggetto socialmente pericoloso

del 31/01/2013

L'evasore fiscale incallito va considerato un soggetto «socialmente pericoloso». È questa la definiz...