Consulenza o Preventivo Gratuito

Sovraindebitamento e professionisti, come gestirlo

del 28/01/2015
di: la redazione
Sovraindebitamento e professionisti, come gestirlo
Il decreto 24 settembre 2014 n. 202 del Ministero della Giustizia, pubblicato ieri in gazzetta ufficiale n. 21, ha dato il via al registro degli organismi autorizzati alla gestione delle crisi di chi per legge non può fallire. Commercialisti, avvocati, notai potranno essere iscritti di diritto, anche come studi associati, tramite domanda. Potranno esservi iscritti anche comuni, città metropolitane, province, regioni, università, organismi di conciliazione presso le camere di commercio. La soluzione della crisi, afferma ItaliaOggi, avverrà tramite la liquidazione del patrimonio del debitore oppure tramite un accordo di ristrutturazione dei debiti, secondo un piano prestabilito. I requisiti degli enti di gestione del sovraindebitamento si trovano nel decreto. Obbligatoria la stipula di una polizza assicurativa con massimale non inferiore a un milione di euro per le conseguenze patrimoniali derivanti dalla gestione del servizio. ItaliaOggi ricorda che il provvedimento è in vigore da oggi, tuttavia per i primi tre anni avvocati commercialisti e notai saranno esentati dall’obbligo di aggiornamento biennale su temi concorsuali (40 ore complessive) sempre che documentino di essere stati nominati in almeno 4 procedure curatori fallimentari, commissari giudiziali, delegati alle operazioni di vendita nelle procedure esecutive immobiliari o liquidatori.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Dati Unioncamere: morte mille imprese al giorno

del 31/01/2013

Boom di imprese che nell'anno 2012 hanno chiuso i battenti. Cancellate dal registro delle imprese mi...

L'affitto o cessione d'azienda consente la cigs

del 05/02/2013

Sì alla cigs se l'impresa cede o affitta l'azienda; oppure se distacca i lavoratori presso imprese t...

Medici ancora soggetti al risarcimento del danno

del 20/02/2013

Il decreto Balduzzi ha eliminato la responsabilità penale del medico per colpa lieve, ma resta fermo...