Consulenza o Preventivo Gratuito

Processo civile senza step inutili

del 02/12/2014
di: la redazione
Processo civile senza step inutili
Il ddl delega di riforma del processo civile licenziato dal governo prevede l’abolizione dei rinvii per il deposito delle memorie difensive all’inizio e alla fine del processo. Si configura un processo diverso dal precedente in cui le parti arrivano alla prima udienza con tutto pronto per passare all’escussione delle prove. Se vi fosse necessità di cambio di atti difensivi, questo dovrà avvenire prima della prima udienza e non dopo. Gli avvocati dunque dovranno predisporre tutto negli atti introduttivi del giudizio perché, riferisce ItaliaOggi, alla prima udienza scatterebbe la ghigliottina delle difese e ciò che non è contestato non può più essere messo in discussione. Per quanto riguarda la fase finale del processo, le memorie conclusionali verranno anticipate prima dell’udienza di precisazione delle conclusioni di modo che il giudice abbia già pronto il fascicolo in quell’udienza per poi decidere più velocemente. Aumenterà il potere del giudice di chiedere la conciliazione delle parti e di proposizione di una possibile soluzione bonaria della vicenda. Il rifiuto della conciliazione comporterà l'addebito delle lungaggini processuali.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Pronto per gli avvocati il nuovo codice deontologico

del 05/02/2014

In pensione il vecchio codice deontologico. Approvata dal plenum la nuova normativa che regola il co...

Gli obblighi del nuovo codice deontologico forense

del 10/02/2014

Più trasparenza tra avvocato e cliente. Uno dei punti chiave del nuovo codice deontologico forense c...

L’Oua sciopera per le condizioni della giustizia

del 18/02/2014

Da oggi gli Avvocati sono in sciopero, come annunciato dall’Organismo unitario dell’Avvocatura (Oua)...