Consulenza o Preventivo Gratuito

Stereotipi: anche l'accusa di evasione fiscale

del 04/06/2013
di: La Redazione
Stereotipi: anche l'accusa di evasione fiscale
Il ritornello è stato continuo e costante: «I professionisti evadono, sono parassiti e privilegiati. Godono di posizioni di rendita che sfruttano senza nulla dare al paese e nascondono i loro incassi». Ci manca solo l'addebito di qualche reato socialmente deprecabile e il quadro è completo. Nella descrizione che abitualmente ascoltiamo dei liberi professionisti vi sono degli stereotipi che si inseguono e si ripetono, senza alcun riferimento concreto con la realtà che ci circonda. Realtà che invece viene ben evidenziata dall'Agenzia delle entrate che ha reso pubblici i dati rilevati nel 2012. E così scopriamo che i professionisti non sono evasori, ma dichiarano fior di volumi d'affari e di redditi, contribuendo pesantemente alle entrate del bilancio dello Stato. Basta scorrere l'elenco delle categorie di contribuenti e gli appartenenti ai vari ordini professionali sono in pole position nella graduatoria dei maggiori contribuenti. Con importi di gran lunga superiori a quelli della grande impresa, che poi usufruisce di grandi messe di finanziamenti pubblici, al contrario dei liberi professionisti esclusi da qualunque intervento di vantaggio. Ma «professionisti ottimi contribuenti» non è una notizia scandalistica; quindi, non c'è prima pagina o copertina dei giornali.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Da febbraio anche i senz'albo trovano una casa

del 24/01/2013

Riforma dei senz'albo in dirittura d'arrivo in Gazzetta Ufficiale. La legge approvata il 19 dicembre...

In agenda politica scompaiono i professionisti

del 24/01/2013

In Italia c'è un settore economico che, nonostante la crisi e la burocrazia, continua a dare segnali...

Richieste di scioglimento: ordini professionali litigiosi

del 25/01/2013

Ordini professionali sempre più litigiosi. Nel 2012 le polemiche sulle elezioni non hanno riguardato...