Consulenza o Preventivo Gratuito

Iva dichiarata non incassata? Beni sotto chiave

del 04/05/2013
di: Debora Alberici
Iva dichiarata non incassata? Beni sotto chiave
Legittimo il sequestro sui beni dell'imprenditore che non ha versato l'Iva dichiarata anche se non ancora incassata. Inoltre è del tutto irrilevante che l'immobile del contribuente sia stato conferito in un fondo patrimoniale.

Lo ha sancito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 19099 del 3 maggio 2013, ha spiegato come una deroga al principio formulato sia rappresentata dal nuovo regime dell'Iva per cassa così come ridisegnato dal decreto sviluppo del 2012.

Ciò perché, spiega la terza sezione penale del Palazzaccio, l'art. 10-ter del dlgs n. 74 del 2000 assoggetta a sanzione penale chiunque, nei limiti previsti dall'art. 10-bis, non versi l'Imposta sui valore aggiunto dovuta in base alla dichiarazione annuale entro il termine per il versamento dell'acconto relativo al periodo di imposta successivo. La condotta del reato in esame, di natura omissiva e a carattere istantaneo, consiste, dunque, nel non versare all'Erario la somma dovuta sulla base della dichiarazione annuale.

Sul fronte del fondo patrimoniale il Collegio di legittimità ha ricordato invece che non può rinvenirsi alcuna incompatibilità tra il sequestro preventivo e i regimi di particolare favore assicurati dalle leggi civili a taluni beni in ragione della loro natura o destinazione. Infatti, le norme civilistiche che definiscono la natura di taluni cespiti patrimoniali ovvero disciplinano l'esecuzione coattiva civile riguardano esclusivamente la definizione della garanzia patrimoniale a fronte delle responsabilità civili, senza toccare in nulla la disciplina della responsabilità penale, nel cui esclusivo ambito ricade invece il sequestro preventivo. Peraltro, proprio la struttura e la finalità del sequestro preventivo rendono evidente e non equivocabile la differenza con le fattispecie civilistiche, tanto cautelari che espropriative: il sequestro preventivo non presuppone alcuna responsabilità civile, ed è anzi indipendente dall'effettiva provocazione di un danno quantificabile. Infatti, non prelude ad alcuna espropriazione, ma semmai a un provvedimento sanzionatorio, quale è la confisca, che prescinde dal danno e considera solo l'esistenza di un particolare rapporto di strumentalità o di derivazione tra la cosa e il reato.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Facilitata l'erogazione di aiuti alle aziende agricole

del 24/01/2013

Esenzione dal greening dei pagamenti diretti delle aziende di dimensioni inferiori a dieci ettari e...

Polizze agricole assicurative a largo raggio

del 25/01/2013

Via libera al piano assicurativo agricolo 2013. Ad approvarlo, ieri, la Conferenza stato-regioni, ch...

Cassette sicurezza facilitate senza imposta di registro

del 25/01/2013

Apertura cassette di sicurezza del de cuius senza imposta di registro. Per il verbale che il notaio...