Consulenza o Preventivo Gratuito

Perdita di possesso trasparente per l'intestatario

del 27/04/2013
di: di Stefano Manzelli
Perdita di possesso trasparente per l'intestatario
L'intestatario di un veicolo che perde la disponibilità del mezzo per furto, confisca, sequestro o altro motivo può richiedere l'annotazione al Pra della perdita di possesso. Questa formalità permetterà all'interessato di risparmiare sulle tasse automobilistiche ma anche di dare pubblicità legale allo stato giuridico del veicolo. Lo ha chiarito l'Aci con la corposa circolare prot. 4067 del 17 aprile 2013. Alla perdita di possesso di un veicolo corrispondono numerose incombenze burocratiche. Per questo motivo l'associazione degli automobilisti ha redatto una corposa nota operativa che entrerà in vigore il 2 maggio pv. Oltre al furto del veicolo potrà attivarsi la pratica di perdita di possesso in caso di appropriazione indebita, truffa, confisca, sequestro, pignoramento, sentenze dell'autorità giudiziaria e non solo. Per ogni singola fattispecie di perdita di possesso del veicolo occorrerà attivare procedure diverse allo sportello. Nel caso di furto e rapina occorrerà presentare una copia della denuncia o una attestazione sostitutiva. In questo caso l'obbligo di corrispondere la tassa automobilistica cessa a decorrere dal periodo di imposta successivo alla data della denuncia. In caso di appropriazione indebita sarà sufficiente presentare una dichiarazione sostitutiva di atto notorio, prosegue la nota romana. Nel caso di truffa potrà essere annotata anche solo la domanda giudiziale. Il sequestro penale e giudiziario del mezzo verranno senz'altro annotati di routine mentre al momento non è trascrivibile il sequestro amministrativo previsto dal codice stradale. Sfugge all'annotazione anche il sequestro della carta di circolazione, prosegue l'Aci. Attenzione alle procedure concorsuali. Normalmente l'annotazione della perdita di possesso per fallimento non interrompe l'obbligo di corrispondere il bollo «a meno che la singola regione non abbia espressamente previsto l'esonero». Per tutti i soggetti che sono rimasti intestatari di veicoli nonostante la rottamazione, la vendita l'esportazione o altri motivi similari servirà infine una dichiarazione sostitutiva.
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Antiriciclaggio in agguato sui mandatari politici

del 24/01/2013

Mandatari politici. Antiriciclaggio in agguato. Nessuna deroga per banche e poste alle prese con l'a...

Aggiotaggio del manager, capogruppo responsabile

del 30/01/2013

Scatta la condanna per responsabilità amministrativa dell'ente ai sensi della «231» a carico della s...

Evasore fiscale: soggetto socialmente pericoloso

del 31/01/2013

L'evasore fiscale incallito va considerato un soggetto «socialmente pericoloso». È questa la definiz...