Consulenza o Preventivo Gratuito

Gli immobili esteri senza Irpef dall'imposta 2012

del 26/04/2013
di: di Maurizio Bonazzi
Gli immobili esteri senza Irpef dall'imposta 2012
Dall'anno d'imposta 2012, niente più Irpef sugli immobili esteri non locati. Le istruzioni a Unico 2013 si dimenticano però di precisarlo. E lasciano così i contribuenti all'oscuro della novità introdotta dall'art. 1, c. 518, lett. c), della legge n. 228/2012 che, di fatto, ha sostituito l'Irpef con l'Ivie, analogamente a quanto già previsto per gli immobili non affittati situati in Italia e assoggettati all'Imu.

Italia. Con l'introduzione anticipata dell'Imu, a decorrere dall'anno d'imposta 2012 ha trovato applicazione l'art. 8, c. 1, del dlgs 23/2011 che ha escluso dall'Irpef e relative addizionali il possesso di beni immobili (terreni e fabbricati) non locati situati nel territorio nazionale. Unica eccezione il reddito agrario dei terreni che continua, in ogni caso, a formare il reddito complessivo Irpef (art. 9, c. 9, dlgs 23/2011). Come ha spiegato l'amministrazione finanziaria, godono quindi dell'effetto sostitutivo sia gli immobili a disposizione del contribuente, sia quelli concessi in comodato gratuito a terzi (circ. 3/DF/2012). Altrettanto vale per il fabbricato adibito ad abitazione principale del contribuente (circ. n. 5/E/2013).

Estero. Non altrettanto era stato originariamente previsto dal dl 201/2011 con riguardo agli immobili esteri posseduti da contribuenti italiani. Da una parte, infatti, con l'art. 19, c. 13, del citato decreto, veniva introdotta, con decorrenza retroattiva all'1/1/2011, l'imposta patrimoniale sugli immobili esteri (Ivie) strutturata sulla falsariga dell'Imu, ma, dall'altra, nulla veniva detto con riguardo all'art. 70, c. 1, del Tuir il quale continuava a tassare i redditi dei terreni e dei fabbricati situati all'estero con le regole di determinazione della base imponibile previste nello Stato di ubicazione dell'immobile. Così, l'anno scorso, il proprietario di una casa per le vacanze sita, per esempio, in Spagna, ha pagato sia l'Ivie che l'Irpef sulla base dei dati indicati, rispettivamente, nei quadri RM e RL di Unico 2012.

La legge di stabilità. Per evitare le censure della Commissione europea, che aveva messo sotto osservazione la nuova imposta patrimoniale sui beni esteri, la legge n. 228/2012 (art. 1 commi 518 e 519) ha operato in due direzioni: 1) posticipando al 2012 la decorrenza dell'Ivie, considerando versato a titolo di acconto quanto pagato dal contribuente l'anno scorso, e 2) prevedendo che per gli immobili assoggettati a Ivie, purché non locati, viene meno l'applicazione del predetto comma 1 dell'art. 70 del Tuir. Sicché, ora, vi è un perfetto allineamento tra gli immobili posseduti in Italia e quelli posseduti all'estero: se non sono locati, o affittati, sono esclusi dall'Irpef.

Le istruzioni. Delle novità appena esaminate, nelle istruzioni al quadro RL di Unico 2013 non vi è alcuna traccia. Si potrebbe allora ritenere che l'omissione sia imputabile al fatto che la legge n. 218/2012 è entrata in vigore il 1° gennaio 2013 (art. 1, c. 561), senza prevedere una specifica disposizione transitoria che anticipasse l'efficacia dell'art. 1, c. 518, lett. c), al periodo d'imposta 2012. Siffatta tesi non potrebbe comunque essere condivisa. Innanzitutto, non si può prescindere da una correlazione sistematica con l'entrata in vigore dell'Ivie dall'1/1/2012, e poi non si può disattendere che gli effetti finanziari, della sostituzione dell'Irpef con l'Ivie, siano stati stimati avendo riguardo a una sua applicazione fin dall'anno d'imposta 2012. Infatti, come si evince in una nota di lettura del senato (n. 145 del dicembre 2012) alla legge di stabilità 2013, «la stima degli effetti finanziari ai fini Irpef», quantificati in una perdita di gettito annuo di 11,3 milioni di euro, è stata effettuata «considerando la decorrenza dall'anno 2012».

© Riproduzione riservata

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Cassette sicurezza facilitate senza imposta di registro

del 25/01/2013

Apertura cassette di sicurezza del de cuius senza imposta di registro. Per il verbale che il notaio...

L'elaborazione dei dati fiscali non è attività riservata

del 26/01/2013

L'attività di elaborazione dati ai fini fiscali non è attività riservata. Pertanto, può essere svolt...

Niente esenzione: anche l'esercito può pagare l'Ici

del 30/01/2013

Il ministero della difesa paga l'Ici sugli immobili se non sono più utilizzati per finalità istituzi...