Consulenza o Preventivo Gratuito

Rimborsi Iva, da giugno le nuove procedure

del 24/04/2013
di: Cristina Bartelli
Rimborsi Iva, da giugno le nuove procedure
L'Agenzia delle entrate mette mano all'acceleratore sui rimborsi Iva. Attilio Befera, direttore dell'Agenzia delle entrate, ribadendo quanto detto durante l'audizione alla Camera sul decreto pagamenti (si veda ItaliaOggi del 18/04/2013), detta la tabella di marcia dei rimborsi Iva, ricordando appunto l'impegno dell'agenzia a saldare a fine 2013 tutti i rimborsi Iva maturati fino al 31 dicembre 2012 e i primi due bimestri del 2013. La ripetizione dunque arriva nel corso dell'intervento del numero uno del Fisco al forum organizzato dai consulenti del lavoro. Secondo i calcoli delle Entrate saranno oltre 63 mila le imprese che vedranno saldato nel corso del 2013 il loro credito con il fisco. Per uno stock di 11 mld di via e 2,3 mld di imposte dirette. Un operazione insomma da 13,2 mld di euro.

Befera ha anche confermato che le lettere inviate agli uffici con cui si chiedeva una particolare sensibilità sul tema si tradurranno a breve in una direttiva con indicazione più operative. In particolare, a partire da giugno, gli uffici che hanno maggiori carichi di lavoro in tema di rimborsi Iva dovranno dare la massima priorità per la lavorazione delle richieste di rimborso in modo da fornire un tangibile sostegno alle imprese; inoltre un secondo punto inserito nella direttiva prevederà l'adozione di nuove procedure di verifica delle istanze di rimborso finalizzate alla semplificazione del rapporto con l'utenza e alla razionalizzazione delle attività degli uffici in ragione di una più mirata analisi del rischio. L'obiettivo per le Entrate è uno solo: accelerazione della fase istruttoria dei rimborsi e dell'erogazione degli stessi. Il direttore dell'Agenzia delle entrate ha poi annunciato che della nuova direttiva beneficeranno «specie per le imprese che sono sempre a credito, per accelerare la procedura di rimborso».

Il direttore dell'Agenzia delle entrate si è poi soffermato sulla stratificazione di norme tributarie del nostro ordinamento: «Le norme fiscali sono una giungla incomprensibile», che va semplificata, ha detto senza mezzi termini Befera, precisando che chiederà un intervento in questa direzione al prossimo governo.

© Riproduzione riservata

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Cassette sicurezza facilitate senza imposta di registro

del 25/01/2013

Apertura cassette di sicurezza del de cuius senza imposta di registro. Per il verbale che il notaio...

L'elaborazione dei dati fiscali non è attività riservata

del 26/01/2013

L'attività di elaborazione dati ai fini fiscali non è attività riservata. Pertanto, può essere svolt...

Niente esenzione: anche l'esercito può pagare l'Ici

del 30/01/2013

Il ministero della difesa paga l'Ici sugli immobili se non sono più utilizzati per finalità istituzi...