Consulenza o Preventivo Gratuito

Corsi individuali, boom di richieste per il finanziamento

del 07/03/2013
di: La Redazione
Corsi individuali, boom di richieste per il finanziamento
Mille richieste per la formazione individuale «catalogo». A poco più di tre mesi dal varo dell'avviso 02/13 è un vero e proprio boom di domande per il finanziamento della formazione provenienti in particolare dagli studi professionali e dalle micro-imprese italiane. «Stiamo andando oltre ogni più rosea aspettativa con questo avviso, i numeri registrati parlano chiaro», osserva Massimo Magi, presidente di Fondoprofessioni. «Questa è la prova del bisogno di formazione proveniente dal settore degli studi professionali e del fondamentale ruolo giocato dal Fondo Interprofessionale di comparto».

L'avviso, approvato a metà dicembre, mette a disposizione fino a esaurimento delle risorse, 1 milione di euro per la partecipazione dei dipendenti ad attività formative accreditate al Fondo dalle agenzie formative italiane. Nel dettaglio, è possibile rimborsare allo studio o azienda aderente una quota pari all'80% del costo sostenuto per la partecipazione del dipendente ad un'attività formativa accreditata. Ogni struttura aderente al Fondo può presentare richieste di rimborso fino ad un massimo di 1.600 euro. Snellezza procedurale, rapidità di accesso alle risorse, risposte immediate alle esigenze formative. Sono questi i punti che hanno fatto dell'avviso 02/13 di Fondoprofessioni una delle esperienze di maggior successo nel campo della formazione finanziata.

«Abbiamo messo in campo uno strumento snello, di facile accesso alle risorse, che rappresenta un grande incentivo per promuovere e sostenere la formazione, in particolare negli studi professionali», sottolinea Franco Valente, direttore di Fondoprofessioni. Anche sul fronte delle agenzie formative coinvolte si registrato segnali positivi. Sono, infatti, circa 50 gli enti di formazione che hanno accreditato a Fondoprofessioni il proprio catalogo di attività formative, cogliendo le grandi opportunità previste dall'avviso. Ma il dato è in continua crescita con una media di un nuovo catalogo formativo accreditato al giorno. Tutto ciò si traduce in decine e decine di attività formative rimborsabili in più per ogni giorno di pubblicazione dell'avviso.

«Crescono i servizi erogati da Fondoprofessioni, cresce la domanda di formazione e crescono di pari passo le competenze professionali nel settore di riferimento» sostiene Magi. «Attraverso i corsi individuali a catalogo è stata finanziata la formazione di diverse migliaia di dipendenti di studi professionali e aziende italiane». A fronte del grande incremento di domande pervenute al Fondo, rimangono, comunque, disponibili le risorse per il finanziamento di attività formative accreditate (consultabili sul sito www.fondoprofessioni.it).

Possono accedere alle risorse tutti gli studi professionali e aziende aderenti al Fondo, mediante il versamento del contributo dello 0,30% del monte salari dei dipendenti, previsto con l'adesione a Fondoprofessioni attraverso il flusso Uniemens. Una volta espressa l'adesione è possibile accedere fin da subito alle risorse previste dall'avviso 02/13.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Da febbraio anche i senz'albo trovano una casa

del 24/01/2013

Riforma dei senz'albo in dirittura d'arrivo in Gazzetta Ufficiale. La legge approvata il 19 dicembre...

In agenda politica scompaiono i professionisti

del 24/01/2013

In Italia c'è un settore economico che, nonostante la crisi e la burocrazia, continua a dare segnali...

Richieste di scioglimento: ordini professionali litigiosi

del 25/01/2013

Ordini professionali sempre più litigiosi. Nel 2012 le polemiche sulle elezioni non hanno riguardato...