Consulenza o Preventivo Gratuito

Risparmiatori: dopo il voto sordina dei media sull'Imu

del 06/03/2013
di: La Redazione
Risparmiatori: dopo il voto sordina dei media sull'Imu
Nei dibattiti (sui giornaloni e in tv) sul «perché» e sul «per come» del risultato elettorale, è mancato ogni accenno all'Imu. Incredibile, si spiega solo con i condizionamenti che le lobby contrarie all'immobiliare (e a favore proprio) esercitano sugli organi di informazione e sui cosiddetti leader d'opinione, i soliti, sempre i soliti, fateci caso, commentatori politici, televisivi e non. Solo uno di questi, che ci risulti, ha fatto un breve accenno all'Imu («In cabina, Dio ti vede e l'Imu anche…). Come un accenno (dicendo pressappoco così: «Quando la mattonella tira, tutto va...») ha fatto Santoro a Servizio pubblico. Sempre solo Santoro, com'è noto, aveva ospitato a suo tempo un proprietario di casa (iscritto Confedilizia), dando conto della situazione in cui la categoria si trova.

L'Imu, insomma, è stata «silenziata». Eppure, è stata uno degli elementi determinanti il voto, lo sappiamo tutti! Davvero un panorama sconcertante. Superato solo da un articolo sul Il Sole 24 Ore (1/3/2013) nel quale si è giunti al punto di scrivere questo: «Perché non pensare alla reintroduzione dell'imposta sui redditi per i fabbricati inutilizzati, liberando così risorse per ridurre l'imposizione patrimoniale sui beni produttivi?». Facendo finta di non sapere quel che si sa benissimo, e cioè che i fabbricati inutilizzati (produttivi, non produttivi, commerciali e non ecc.) non sono inutilizzati, con quel che si paga di imposte, per fare un dispetto, ma semplicemente perché non si trovano inquilini…

Una situazione, quella descritta, che spiega bene come sia difficile far sentire, in questa Italia, la voce dei risparmiatori che hanno investito in immobili. È perfin difficile, sempre in questa Italia, far passare il concetto, scontato ovunque, che un conto è la proprietà di un immobile (che formalmente sopravvive, sia pure espropriata di fatto e senza indennizzo) e un conto è il reddito che se ne ricava (o, più spesso, non se ne ricava). Ma tant'è, continuiamo la nostra battaglia. Per un fisco civile.

vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Cassette sicurezza facilitate senza imposta di registro

del 25/01/2013

Apertura cassette di sicurezza del de cuius senza imposta di registro. Per il verbale che il notaio...

L'elaborazione dei dati fiscali non è attività riservata

del 26/01/2013

L'attività di elaborazione dati ai fini fiscali non è attività riservata. Pertanto, può essere svolt...

Niente esenzione: anche l'esercito può pagare l'Ici

del 30/01/2013

Il ministero della difesa paga l'Ici sugli immobili se non sono più utilizzati per finalità istituzi...