Consulenza o Preventivo Gratuito

Cassa forense, Road show per discutere di previdenza

del 14/02/2013
di: La Redazione
Cassa forense, Road show per discutere di previdenza
È conto alla rovescia per l'inizio del «Road show» di Cassa forense, un programma di incontri itineranti con gli avvocati italiani per discutere di protezione sociale: com'è cambiato il sistema previdenziale dopo la riforma Fornero e come cambierà in seguito all'approvazione della legge professionale che ha aperto le porte a migliaia di avvocati sino a ora esclusi dalla copertura previdenziale di categoria. Il primo appuntamento sarà il 20 febbraio a Bologna, a partire dalle ore 15 nella sala Bolognini del Convento dei Domenicani. Nel corso dell'incontro, a cui parteciperà l'Ordine degli avvocati di Bologna con il suo presidente, Sandro Callegaro, verranno presentati gli ultimi dati relativi alla professione forense in Emilia: una realtà «sotto pressione», oltre che per la congiuntura economica negativa che coinvolge tutto il paese, anche per i recenti eventi sismici che ne hanno frenato il tessuto produttivo. Anche per questa ragione si parte dalla città felsinea, un segno di attenzione sociale da parte di Cassa forense che peraltro ha già deciso di prorogare ulteriormente i termini per i versamenti contributivi relativi all'anno passato nei comuni colpiti dal sisma. Dopo l'incontro di Bologna, il Road show proseguirà per tutto il paese toccando numerose città con una serie di appuntamenti mensili che proseguiranno sino a giugno. «È la prima volta che la Cassa decide di andare a incontrare gli avvocati direttamente a casa loro, sul territorio», ha commentato il presidente Alberto Bagnoli, «abbiamo pensato che fosse arrivato il momento di confrontarci direttamente con i veri protagonisti e fruitori dei profondi cambiamenti della previdenza dopo la riforma Fornero e l'approvazione della legge professionale, quegli avvocati che giorno dopo giorno portano avanti, tra mille difficoltà, un'attività che è cardine sociale e democratico della nostra società. Sentiamo il bisogno di raccontargli come abbiamo lavorato in questi mesi molto intensi, sempre operando e guardando all'interesse generale dell'Avvocatura. Il Road show sarà l'occasione per parlare con i nostri iscritti, ascoltare le loro perplessità e le loro proposte, nell'ottica di un confronto sereno e costruttivo per migliorare ulteriormente ciò che di buono è stato fatto».
vota  
SULLO STESSO ARGOMENTO
Da febbraio anche i senz'albo trovano una casa

del 24/01/2013

Riforma dei senz'albo in dirittura d'arrivo in Gazzetta Ufficiale. La legge approvata il 19 dicembre...

In agenda politica scompaiono i professionisti

del 24/01/2013

In Italia c'è un settore economico che, nonostante la crisi e la burocrazia, continua a dare segnali...

Richieste di scioglimento: ordini professionali litigiosi

del 25/01/2013

Ordini professionali sempre più litigiosi. Nel 2012 le polemiche sulle elezioni non hanno riguardato...